Palermo-Napoli, 3-1

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Forse sarà stato il prossimo avvicinarsi dell’Europa League, o la sbagliata formazione di Benitez, e mettiamo anche i meriti del Palermo, ma il Napoli in Sicilia le ha prese di santa ragione. Dagli errori di Rafael, alla disorganizzazione difensiva e poche azioni in attacco, ma gli azzurri sono usciti ridimensionati dal Barbera. Chissà se ci voleva. Il Napoli volava un pò troppo, il Palermo l’ha ripreso, e anche in modo duro. Il Palermo, chiuso in 30 metri di campo, con pressing oppressivo, non lascia molto spazio al Napoli, che ha difficoltà a verticalizzare. Il vantaggio rosanero, è un errore a dir poco scandaloso di Rafael, che subisce un tiro da 40 metri di Lazar, e se lo lascia passare sotto le braccia. E’ il 14° minuto. Raddoppio, circa 20 minuti dopo, con contropiede organizzato da Dybala e Vazquez, che siglano il raddoppio. Il Napoli, risponde con un tiro di Higuain, parato in angolo da Sorrentino. Nella ripresa, si aspetta una reazione azzurra, invece, Rigoni, su sponda di Vazquez, firma il 3° gol dei siciliani. Il Napoli scompare, si effettuano i primi cambi, con Gabbiadini al posto di Hamsik, Zapata sostituisce Higuain. Ed è Gabbiadini, ancora lui, a mattere lo zampino, per il gol della bandiera del Napoli.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  LIVE Napoli-Roma 4-0: dominio azzurro al San Paolo