Risultato Roma Parma: finisce 0-0 la gara dell’Olimpico. Giallorossi fischiati

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

roma-parma

RISULTATO ROMA PARMA 0-0 – Ennesima prova incolore della Roma, che all’Olimpico non va oltre lo 0-0 con l’ultima della classe. Un match disputato con il classico piglio degli ultimi tre mesi dai capitolini, poche idee, poca sostanza e gioco prossimo allo zero. Al Parma non è rimasto altro che amministrare e portare a casa un punto che se non lenisce i problemi finanziari, rinfranca sicuramente il gruppo di Donadoni.

Primo quarto d’ora di dormiveglia, al 17′ De Rossi, servito all’ingresso dell’area di rigore, conclude di piatto destro sulla traversa.Il Parma tuttavia non è venuto a Roma in gita di piacere e spesso tenta la sortita offensiva, in particolar modo i crociati manovrano sull’out di destra con Nocerino, che tenta di inserirsi per rifornire il reparto offensivo. La costruzione del gioco romanista è affidata in particolar modo a Nainggolan e Keita, chiamati a scardinare la linea mediana per imbastire proposte in grado di  liberare Ljajic, Doumbia e Gervinho. L’intento non sembra sortire gli effetti desiderati, con la partita che mantiene ritmi blandi e ristagna spesso in futili duelli a centrocampo. Al 22′ Roma vicina al gol, Gervinho viene liberato in area di rigore trovando un difensore parmigiano sulla sua conclusione, sulla sfera si avventa Ljajic che scarica a botta sicura dall’altezza del dischetto di rigore ma stavolta è Mauri a ribattere il tiro che sarebbe terminato in rete. Qualche minuto dopo è Gervinho a vestire i panni del fantasista, avanzando sulla sinistra, rientrando e servendo Ljajic, il serbo non ci pensa due volte e conclude di destro con il pallone che muore nel campo per destinazione. Nonostante qualche fiammata, la squadra di Garcia non brilla certo per gioco e atletismo, donando al match un ritmo soporifero che il pubblico dimostra di non apprezzare. Al 41′ è ancora Ljajic a sfiorare il vantaggio, l’ex Fiorentina si mette in proprio penetrando da destra, facendo fuori Varela e scaricando un destro rasoterra che però termina al lato. Si va negli spogliatoi sullo 0-0 e tra i sonori fischi dell’Olimpico.

Nella ripresa  l’inerzia del match non sembra cambiare, con il Parma che ovviamente accetta di buon grado il “non gioco” della Roma e si limita ad agire di rimessa. Garcia cerca di dare creatività alla propria squadra, chiamando a se De Rossi in cambio del giovane Verde. Qualche istante dopo Gervinho, al termine di un uno-due con Keita, spara su Mirante da posizione favorevolissima. Nainggolan cerca di farsi carico delle evidenti difficoltà dei compagni, lottando e proponendosi anche in fase di finalizzazione, come al 64′ quando un suo destro rasoterra lambisce il palo alla destra dell’estremo difensore crociato. L’involuzione del gioco romanista è chiara e palese, gli undici in campo sono troppo spesso spaesati, trovandosi la palla tra i piedi e chiedendosi cosa farne. Privi di idee e quasi svogliati nell’applicare anche l’abc degli schemi d’attacco. Manco a dirlo al 68′ è ancora Nainggolan ad attentare all’incolumità di Mirante, sugli sviluppi di un corner il belga riceve palla da una torre aera e, da posizione defilata, coglie la rete esterna. E’ l’ultima occasione da segnalare, vista l’inadeguatezza quotidiana di Gervinho e Doumbia, si arriva stancamente al 93′, con una Roma frustrata e frustrante, incapace di rendersi vincere in casa dal 30 novembre 2014, quando all’Olimpico cadde l’Inter. Per Garcia ennesima riprova di un gioco svanito ormai da mesi e di un progetto tecnico che comincia seriamente a vacillare. Doveva essere la gara con cui la Roma poteva riprendere seriamente le distanze dal Napoli e invece, con tutta probabilità. è quella che sancisce la fuga definitiva della Juventus verso il quarto titolo consecutivo.

RISULTATO ROMA-PARMA 0-0

ROMA De Sanctis, Florenzi, Manolas, Mapou, Cole, Keita, De Rossi (58’Verde), Nainggolan, Ljajic (76’Paredes), Doumbia (86’Sanabria), Gervinho PANCHINA Skorupski, Marchegiani, Torosidis, Astori, Spolli, Uçan, Pellegrini, Vestenicky ALLENATORE Garcia

PARMA Mirante, Cassani (91’Feddal), Mendes, Lucarelli, Costa, Mauri, Mariga (86’Lodi), Nocerino, Varela (76’Palladino), Belfodil, Rodriguez PANCHINA Bajza, Iacobucci, Ghezzal Prestia, Santacroce, Coda, Esposito, Broh ALLENATORE Donadoni

ARBITRO Giacomelli di Trieste

AMMONITI Mauri, Costa, Mariga (P)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,