Verratti: “Il mio futuro? Un giorno tornerò a giocare in Italia”

Pubblicato il autore: Giuliano Tufillaro Segui

 

verratti

 

Marco Verratti si è raccontato in una lunga intervista al quotidiano francese Le Parisien. Riguardo il suo futuro, Verratti ha detto: “Mi trovo benissimo a Parigi e mi piacerebbe restarci a lungo. Finchè non mi cacciano rimango qui. Sicuramente un giorno tornerà a giocare in serie A, ma sarà fra molto tempo”. Verratti ha anche parlato del rapporto che lo lega ad alcuni suoi compagni. “Ibrahimovic mi ha aiutato molto nel mio processo di ambientamento a Parigi. Ho un rapporto speciale anche con Lavezzi, persona sempre sorridente. Thiago Motta è per me un grande punto di riferimento, come lo è Pirlo in nazionale”. Verratti si è anche espresso sulle differenze tra arbitri italiani e francesi: “In Italia con gli arbitri puoi parlarci per chiedere spiegazioni, mentre qui in Francia ti rispondono urlandoti addosso. Infatti adesso cerco di non parlarci più. Tendo ad essere ammonito molto, ma certi gialli però li reputo necessari, per salvare la squadra da situazioni pericolose”.

Verratti apprezza molto anche la vita che una città come Parigi riesce a offrire. “Non pensavo di abituarmi così rapidamente, e invece mi sono subito sentito bene. Appena posso vado a vedermi la Tour Eiffel che mi emoziona sempre in modo particolare. Se esco preferisco andare al ristorante, in discoteca ci andrò massimo un paio di volte l’anno. Non mi piace comprare auto, preferisco andare in vacanza e invitare gli amici che non possono permettersi di viaggiare”. Infine, riguardo i suoi successi personali, Verratti ha spiegato: “Non credo che un giorno vincerò il Pallone d’oro, c’è gente molto più forte di me. E poi sinceramente penso sia molto più bello vincere titoli con la squadra, con cui poi puoi festeggiare. Se vinci il Pallone d’oro magari dopo fai festa da solo e un pò rischi di emarginarti dal resto dei compagni”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Coronavirus Serie A: ecco l'elenco di tutti i calciatori positivi