Agente Vidic contro Mancini: alla fine la bomba è esplosa in casa Inter

Pubblicato il autore: Carlo Perigli Segui

agente vidic contro manciniAGENTE VIDIC CONTRO MANCINI: DOPO LE SMENTITE LA BOMBA È ESPLOSA DAVVERO

Tra voci di rottura e smentite dei diretti interessati, alla fine il caso Vidic sembra essere esploso per davvero in casa Inter. Alle dichiarazioni di Mancini, che negli ultimi 3 giorni ha accusato in ben due occasioni il difensore serbo di avere colpe sul secondo gol del Wolfsburg – quello, per intenderci, nato da un passaggio sbagliato di Carrizo – ha risposto oggi Silvano Martina, procuratore dell’ex difensore del Manchester United, che ha difeso l’operato del suo assistito, criticando al contrario il comportamento del tecnico nerazzurro. Una diatriba, insomma, che sembra appena iniziata.

AGENTE VIDIC CONTRO MANCINI: LE DICHIARAZIONI DEL TECNICO NERAZZURRO

A scoperchiare per primo la questione era stato Mancini nel post-partita di Wolfsburg, quando, nel tentativo di difendere l’operato di Carrizo sul secondo gol, aveva chiamato in causa il retropassaggio compiuto da Vidic nei confronti del portiere argentino. “Anche i difensori sbagliano – aveva dichiarato il tecnico di Jesi  – e sul passaggio del nostro estremo difensore la colpa è anche dei miei interpreti difensivi: è sbagliato arretrare sempre la giocata al portiere – aveva proseguito il tecnico – [il difensore] dovrebbe guardare e giocare avanti. Il portiere non è un giocatore, i difensori devono avere il coraggio di osare“. Parole dure, a rivedere la dinamica del gol probabilmente ingiuste, che Mancini ha ammorbidito nella conferenza di quest’oggi, mantenendo comunque invariata la sostanza. Rispondendo all’eventuale delusione provocata dalle prestazioni del difensore serbo, il tecnico ha difatti dichiarato: “non mi ha deluso nessuno, perchè quando i giocatori vanno in campo e mettono tutto quello che hanno, si può anche sbagliare. Io credo che abbiamo perso perchè abbiamo commesso degli errori che normalmente uno non dovrebbe fare. Era una partita che poteva finire 1-1, 2-1 per noi, se non ci fossero stati quegli errori“.

AGENTE VIDIC CONTRO MANCINI: LA RISPOSTA DI MARTINA

In serata è arrivata la pronta risposta di Silvano Martina, che pochi giorni fa aveva escluso una possibile rottura tra il suo assistito e il tecnico di Jesi. “Le dichiarazioni di Mancini? Intanto non vedo che errori possa aver fatto Nemanja – ha dichiarato ai microfoni di Antennatre – se si considera superficiale un passaggio all’indietro, allora il calcio ha cambiato le sue regole. Se davvero Mancini ha fatto queste considerazioni, un attacco grave, ha commesso un errore che non è da lui, uomo d’esperienza qual è“. Inevitabile, dopo la prima stoccata, affrontare lo scarso impiego del difensore serbo da parte di Mancini, che, con il ritorno alla difesa a quattro, avrebbe potuto sfruttare le capacità di un giocatore che, fino a non molto tempo fa, guidava la difesa del Manchester United. “Con l’arrivo di Roberto – ha affermato Martina – per due mesi Vidic non ha visto il campo, ha giocato da titolare solo quando non c’erano altri difensori disponibili. Tra l’altro – ha proseguito – il modulo a quattro è il suo preferito, con Mazzarri si era adattato. Vidic  è un ragazzo che non fa mai polemica, si impegna, lavora e secondo me il trattamento riservatogli non è stato dei migliori. Tutto questo è vergognoso e – ha concluso – anche se mi rifiuto di crederlo, sembra una cosa tutta pilotata“. Insomma, le basi per un caso diplomatico sembrano esserci tutte, in un momento in cui l’Inter, di spaccature interne, non ne ha affatto bisogno.

  •   
  •  
  •  
  •