Atalanta. La carriera di Edy Reja, vero “vagabondo” del calcio italiano

Pubblicato il autore: Danilo Montefiori Segui

reja

Edoardo Reja, detto Edy, da Gorizia è il decano degli allenatori italiani. Con il subentro sulla panchina dell’Atalanta è il più anziano allenatore di Serie A. Dopo aver avuto una discreta carriera da giocatore che lo ha portato a vestire le maglie di Spal (1963-1968), Palermo (1968-1973), Alessandria (1973-1976) e Benevento (1976-1977) si dedica alla panchina, diventando un vero e proprio “vagabondo del pallone”, caratteristica spiegata molto bene dall’elenco delle squadre allenate (da titolare o subentrante): Molinella (1979\1980), Monselice (1980\1981), Pordenone (1981\1982), Monselice (1982\1983), Pro Gorizia (1983\1984), Treviso (1984\1985), Mestre (1985\1986), Varese (1986\1987), Pescara (1989\1990), Cosenza (1990\1992), Verona (1992\1993), Bologna (1993\1994), Lecce (1994\1995), Brescia (1995\1997), Torino (1997\1999), Vicenza (1999\2001), Genoa (2001\2002), Catania (2002\2003), Cagliari (2003\2004), Napoli (2004\2009), Hajduk Spalato (2009\2010), Lazio (2010\20141979\1980)

Durante l’esperienza alla Lazio di Reja si ricordano alcune frasi ormai celebri come “Sapete il disagio che ho a lavorare in un ambiente come questo. Il quadro è buono, ma la cornice è marcia. Io non devo soltanto vincere, ma devo stravincere” o “Qui di fenomeni non ce ne sono, o si capisce che si devono accettare per il bene comune oppure se spuntano le insofferenze, si rischia di far crollare tutto. Così come è crollato l’anno scorso”. Infine “Spero che quelli della Roma in coppa italia fatichino parecchio contro il Napoli e anche se si infortunasse qualcuno non sarebbe male”. Sicuramente l’esperto tecnico non avrà vita facile in un’Atalanta che ultimamente ha mostrato preoccupanti segni di involuzione tanto in attacco quanto in difesa ma la lunga esperienza di certo lo aiuterà. In tema di curiosità, va detto che anche se è il più anziano allenatore in Serie A è un emergente in confronto a Ivor Powell che ha allenato il Team Bath F.C. fino alla dissoluzione del club, avvenuta nel 2009. quando aveva 92 anni. Si è poi ufficialmente ritirato dall’attività di allenatore il 26 maggio 2010 a 93 anni dopo una carriera iniziata nel 1951. Chapeau.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: