Cagliari, domani scontro diretto con l’Empoli. Zeman: “Sono tornato perché credo nella salvezza”

Pubblicato il autore: Giovanna Olita Segui

cagliariMancano poche settimane a Pasqua e anche per il Cagliari è tempo di mettere via l’albero di Natale. Il ritorno di Zeman in panchina stravolge nuovamente gli schemi e la formazione. Contro l’Empoli domani sparirà Il 4-3-2-1 utilizzato da Zola e si tornerà al 4-3-3 tanto amato dal boemo. In campo rivedremo Sau che molto probabilmente sarà affiancato da M’Poku e Farias. Longo, che anche sotto la prima guida di Zeman aveva giocato pochissimo, tornerà a sedersi in panchina. In difesa non ci sarà Avelar squalificato, al suo posto giocherà Murru. In campo anche Brkic, Diakité,Husbauer e M’Poku i nuovi acquisti arrivati a gennaio che hanno fatto colpo sul tecnico: “i nuovi mi piacciono – ha dichiarato l’allenatore del Cagliari in conferenza stampa -, vedremo come renderli funzionali al gioco di squadra”.
Domani sera al Sant’Elia arriva l’Empoli, diretta avversaria per la salvezza. La squadra di Sarri da qualche tempo sembra aver preso il volo. Il compito dei rossoblù sarà quello di interrompere la striscia positiva dei toscani che dura da sei partite. All’andata terminò 4-0 per i sardi che annullarono il gioco degli avversari. Adesso Zeman deve riuscire a far ritrovare al Cagliari la forza e la grinta di qualche mese fa. “Sarà una gara molto diversa rispetto all’andata. E’ una squadra che mi piace molto per la sua organizzazione, sarà un avversario duro”. L’allenatore dei rossoblù sa che la squadra è obbligata a fare punti se vuole rimanere in serie A. Ma il boemo crede nell’impresa:  “Sono tornato perché penso che la squadra possa ancora centrare la salvezza”.

  •   
  •  
  •  
  •