Cagliari, Zola: “Contro la Sampdoria sarà una partita difficile, Ekdal non ci sarà”

Pubblicato il autore: Giovanna Olita Segui

Cagliari

Domani alle 18:00 il Cagliari proverà a ripartire da Genova. Bisogna ricominciare, iniziare un nuovo cammino che possa condurre alla salvezza. L’obiettivo è ancora molto lontano e la Sampdoria non è certamente una squadra facile da affrontare. Oltre a Conti e Joao Pedro (squalificati) e Donsah (infortunato), Zola dovrà fare a meno anche di Ekdal, fermato da un problema muscolare al polpaccio. “Stiamo valutando anche le condizioni di Cop che ha preso una botta e di Donsah – ha dichiarato il tecnico in conferenza stampa-. Donsah è difficile che venga convocato mentre Ekdal non ci sarà sicuramente. Per quanto riguarda la formazione non voglio dare indicazioni, ho due moduli in testa ma preferisco non svelarli”. La buona notizia è che Sau è ritornato in squadra, anche se sarà difficile vederlo in campo dal primo minuto. “Marco ha tanta voglia di giocare, questa settimana lui, Crisetig e Longo mi hanno dimostrato tanto. M’Poku poi mi ha colpito per la sua grande intelligenza, non c’è bisogno di ripetergli le cose, basta dirgliele una volta sola poi ci pensa lui”. Domani potremmo vedere in campo anche un volto nuovo, potrebbe essere il giorno dell’esordio di Husbauer con la maglia rossoblù. “Forse è arrivato il suo momento, è migliorato molto ed è l’unico con Barella a non aver mai giocato. Se domani giocasse e facesse bene sarebbe un’arma in più“.
In caso di sconfitta contro la Sampdoria la situazione della squadra si farebbe sempre più preoccupante e lo stesso allenatore rischierebbe di saltare. Di questo Zola ne è consapevole: “Conosco i rischi della mia posizione, devo fare risultati e se non li faccio è ovvio che sono a rischio. Siamo vivendo questa situazione difficile tutti insieme, crediamo in quello che facciamo e nel gruppo. Prima o poi i valori della squadra verranno fuori”. La speranza è che questi valori vengano fuori al più presto, se non si vuole tornare i Serie B dopo 11 anni di assenza.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: