Capello a tutto campo: “Al Milan mancano i leader, a Roma è difficile vincere, la Juve non ha rivali”

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel Segui

capello

E’ un Fabio Capello in grande forma quello che stamattina ha parlato ai microfoni RAI di Radio Anch’io. Parole dure nei confronti del Milan: “Manca programmazione e mancano i leader. Alcuni giocatori, poi, non sono stati valutati con la necessaria attenzione e questo è un errore. Prima di comprarli, bisogna capire bene qual è il reale valore dei giocatori”. Solo complimenti, invece, per la Juventus: “Non sarà facile battere la Juve in Italia, anche nei prossimi anni. Il gruppo ha preso coscienza di sé e della propria forza ed anche in Champions potrà andare avanti. Non avrà Pogba e questa è un’assenza gravissima, ma può farcela anche senza di lui. Il distacco tra la Juve e le altre in campionato fa capire che quest’anno i bianconeri hanno fatto qualcosa di molto importante”. Sulla Roma: “L’ho allenata per cinque anni, quello che sta succedendo in questo momento è la conferma di quanto sia difficile vincere in quella città. Il pubblico è fantastico, ma non ha equilibrio: prima ti esalta, un attimo dopo ti scaraventa nella polvere”.

Leggi anche:  Sarri ancora non rescinde con la Juventus: ecco perché

Capello e la tecnologia

Sulla tecnologia applicata al calcio: “Sono assolutamente favorevole, non è possibile essere eliminati da un Mondiale o da un Europeo per un errore arbitrale che con la tecnologia in campo poteva essere evitato”. Capello attualmente è ancora commissario tecnico della Russia, ma c’è chi lo vedrebbe a capo della Figc: “Sono un uomo di campo, non mi piace lavorare dietro una scrivania”.

  •   
  •  
  •  
  •