Caso Parma, Malagò furioso: “Fuori i colpevoli o interverremo”

Pubblicato il autore: Leandro Bianco Segui

caso parma

CASO PARMA, MALAGÒ: “INACCETTABILE QUESTO SCARICO DI RESPONSABILITÀ”

Dopo le dichiarazioni del Presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta, sul caso Parma interviene anche il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, e lo fa anche in maniera abbastanza dura: “Non è accettabile che nessuno abbia detto ‘è colpa mia’Non c’è nessuno che finora si sia assunto la responsabilità. Se nessuno se la prende, allora sarà responsabilità delle istituzioni individuare di chi è la colpa: questo è sicuro perché non è più accettabile”. Il numero uno dello sport italiano poi aggiunge: “Questo nel 2015, nello sport in Italia, non è accettabile. Questo scarico di responsabilità l’uno con l’altro io non lo accetto, quindi aspettiamo l’assemblea di lega in programma venerdì e vediamo cosa emerge. Poi è chiaro che con il sottosegretario Delrio ci confronteremo non solo ufficiosamente ma anche ufficialmente”.

CASO PARMA, GRASSANI: “SI RISCHIA UNA GUERRA TUTTI CONTRO TUTTI”

Mattia Grassani, avvocato esperto di diritto sportivo, intervenuto ai microfoni di Radio Anch’io sport insieme a Beretta, sul caso Parma ha invece dichiarato: “Se il Parma smette di giocare i risultati finora accumulati sarebbero buoni e le squadre che ci devono giocare avrebbero il 3-0 a tavolino. Questo di fatto crea una alterazione del campionato senza precedenti”. Grassani poi avverte: “Se non si giocano le partite le conseguenze giudiziarie potrebbero essere senza limiti e si potrebbe aprire una guerra tutti contro tutti, è ipotizzabile una class action contro l’attuale proprietario”.

CASO PARMA, ABETE: “FARE OGNI SFORZO PER AIUTARE IL PARMA”

Anche Giancarlo Abete, vicepresidente dell’Uefa ed ex presidente della Figc, ospite questa mattina della trasmissione “Pezzi da 90” su Radio Onda Libera, ha voluto dire la sua sul caso Parma: “Va fatto l’impossibile, con ogni sforzo, per far proseguire il Parma in questo campionato, sia per garantire una conclusione naturale della stagione sia per non avere un danno d’immagine a livello internazionale”.

CASO PARMA, TOMMASI: “L’OBIETTIVO È TORNARE DI NUOVO IN CAMPO”

“Bisogna mantenere gli occhi puntati, essere vigili: finché Manenti sarà lì, il problema sussisterà, non credo abbia risorse per la soluzione del problema”. E’ quanto sostiene a proposito del caso Parma il presidente dell’Associazione italiana calciatori, Damiano Tommasi. “Per i giocatori si prospetta una settimana ulteriormente complicata” – spiega il numero uno dell’Aic – “anche perché domenica c’è l’Atalanta, una formazione che lotta per la salvezza. La nostra intenzione è di giocare nelle condizioni ottimali, che non c’erano con Udinese e Genoa. Speriamo di avere l’opportunità di disputare queste partite slittate, ad oggi non è così sicuro”. Tommasi inoltre sembra fiducioso in vista dell’Assemblea di Lega che si terrà venerdì: “Sarà un momento importante perché si cercherà una soluzione che arrivi dalle istituzioni. Credo che venerdì si possa trovare una soluzione, l’obiettivo è scendere in campo, anche il sindaco si è attivato: c’è un problema stadio, ci auguriamo si giochi a porte aperte”.

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: