Crisi Serie A, colpa dei presidenti: pagano ogni gol in media 300 mila euro, Pallotta e Della Valle addirittura il doppio

Pubblicato il autore: Francesco Mattei Segui

crisi calcio serie a costo gol attaccanti

Bilanci in rosso, società a un passo dal fallimento come il Parma ed altre in attesa del verdetto dell’Uefa sul rispetto del Fair Play finanziario (Inter e Roma). I soldi sono finiti, i conti non tornano e la Serie A deve constatare ancora una volta il suo stato di crisi. La colpa? Buona parte è imputabile agli stipendi e al gran numero dei tesserati come ha evidenziato recentemente la Gazzetta dello Sport nel pezzo firmato Marco Iaria. Chi paga gli esosi ingaggi dei calciatori sono chiaramente i presidenti, coloro i quali si permettono di spendere quasi 300 mila euro per un singolo gol dei loro attaccanti. E’ quanto emerge dall’analisi effettuata dalla redazione di SuperNews sulle prestazioni (leggasi reti segnate) e gli ingaggi dei circa 100 bomber del massimo campionato di calcio forniti a inizio stagione dalla Gazzetta dello Sport.

Fiorentina, Roma e Milan: sono gol “salati” e Zamparini gongola

Ognuna delle 349 reti fin qui messe a segno dai reparti offensivi di tutte le squadre di Serie A è costata in media circa 300 mila euro (295.000). Il primato tutt’altro che virtuoso spetta al presidente viola Della Valle che ha dovuto spendere 858.000 euro per ognuno dei 12 gol messi a segno da Gomez e compagni. Sono proprio le 2 sole reti del tedesco e lo zero dell’eterno infortunato Giuseppe Rossi a pesare sul computo totale.
Non va meglio alla Roma di James Pallotta. La sensazione di acquisto flop nei confronti di Juan Iturbe è ufficialmente certificata dall’unico gol messo a segno dall’argentino in questa Serie A (ad ottobre contro la Juventus) e che è costato al numero uno giallorosso ben 2 milioni e 300.000 euro. Attacco affollato e poco redditizio in generale quello della Roma che ha visto Totti e compagni mettere a segno solo 16 reti, ognuna al costo medio di 718.000 euro. Influiscono nella statistica complessiva i soli 2 gol di Gervinho (lo scorso anno chiuse a 9) e gli zero di Doumbia e Ibarbo.
Completa il podio il Milan. Il presidente Bersluconi deve ringraziare il francese Jeremy Menez autore di 13 gol. Senza le perle dell’ex Psg l’attacco rossonero sarebbe stato probabilmente in vetta visti i soli 8 gol divisi tra El Shaarawy (1 gol e stipendio da 2,4 milioni), Pazzini (1 gol e stipendio da 2.5 milioni) e Destro (6 gol di cui solo 1 in rossonero e ingaggio da 2.5 milioni).
Fortuna o abilità poco importa, chi ha il portafogli ancora gonfio e un attacco spumeggiante è il presidente del Palermo Maurizio Zamparini. Ben 24 le reti dei suoi attaccanti, ognuna delle quali pagata circa 48.000 euro. La lungimiranza del numero uno rosanero nel puntare su giovani talenti come Dybala e Vazquez è sicuramente da sottolineare.

Leggi anche:  Dove vedere Mainz-Genoa in tv e in streaming, amichevole 31 luglio 2021
SquadraCosto medio per gol €Tot. ingaggi attacco €Gol segnati attacco
Fiorentina85800010300000
12
Roma71900011500000
16
Milan57100012000000
21
Inter4150008300000
20
Parma38200015300004
Juventus32700010800000
33
Napoli32100012200000
38
Sampdoria3060004900000
16
Genoa2840003700000
13
Lazio2700004050000
15
Atalanta2250003600000
16
Torino2080002700000
13
Sassuolo2000004200000
21
Chievo1800001800000
10
Cagliari1690001350000
8
Verona1380002630000
19
Udinese1300002600000
20
Empoli79000950000
12
Cesena680001220000
18
Palermo480001150000
24

Dybala e Defrel, quando il gol è low cost

Con le 5 reti messe a segno finora e un ingaggio di “soli” 100.000 euro Gregorie Defrel del Cesena risulta essere l’attaccante più conveniente di tutto il campionato. Ovviamente andando a guardare un numero di reti più consistente balza all’occhio il rapporto qualità-prezzo di Paulo Dybala che con 12 reti e 500.000 euro di ingaggio fa registrare un costo medio per gol di 42.000 euro. Da evidenziare nella top 10 anche i”sempreverdi” Brienza e Maccarone così come il giovane Coda del Parma.

Leggi anche:  Dove vedere Torino-Al Fateh in tv e streaming, amichevole 27 luglio 2021
AttaccanteCosto medio gol €Gol segnatiIngaggio
Defrel (Cesena)200005100000
Rodriguez (Cesena)250004100000
Brienza (Cesena)400005200000
Coda (Parma)40000280000
Dybala (Palermo)4200012500000
Maccarone (Empoli)430007300000
Djuric (Cesena)500002100000
Pucciarelli (Empoli)500003150000
Belotti (Palermo)500005250000
Thereau (Udinese(500008400000

El Shaarawy, Pazzini e Iturbe, che spreco!

Spendere oltre 12 milioni di euro per 4 gol. E’ quello che succede prendendo in esame gli attaccanti meno prolifici e contemporaneamente più esosi del campionato. Mettendo insieme gli ingaggi di Iturbe, Rossi, El Shaarawy, Pazzini e Shaqiri viene fuori la cifra monstre che stanno pagando i rispettivi presidenti per i soli 4 gol segnati dai suddetti signori. Le 2 reti più costose in assoluto sono quelle di Pazzini al Cesena (2,5 milioni) e di Shaqiri al Palermo (2,5 milioni). Parzialmente scusati sia Rossi, fermo ai box da inizio stagione, ed El Shaarawy anch’egli infortunato mentre il flop assoluto, come abbiamo avuto modo di evidenziare, è stato Iturbe. Passato alle cronache come l’acquisto dell’anno, l’argentino ha clamorosamente deluso le aspettative. La corsa scudetto tra Juve e Roma si è giocata anche sul mercato e Marotta ha decisamente vinto il confronto con Sabatini.

Leggi anche:  Tabellone calciomercato estivo Serie A 2021 LIVE: tutti gli acquisti e le cessioni delle venti squadre

AttaccanteGol segnatiCosto medio gol €Ingaggio
Shaqiri (Inter)125000002500000
Pazzini (Milan)125000002500000
El Shaarawy (Milan)124000002400000
Rossi (Fiorentina)24000002400000
Iturbe (Roma)123000002300000
Cerci (Milan)22000002200000
Gomez (Fiorentina)22125000
4250000
Eto'o (Sampdoria)120000002000000
Borriello (Genoa)20000002000000
Doumbia (Roma)19000001900000

  •   
  •  
  •  
  •