Gattuso: “Inzaghi? Scelta affrettata da parte del Milan”

Pubblicato il autore: Matteo Testa Segui

Gattuso Inzaghi

Gennaro Gattuso proprio non ci sta a vedere il suo Milan ridotto in queste condizioni. L’ex centrocampista rossonero ha parlato della situazione del club di via Aldo Rossi durante il programma radiofonico Radio Anch’io Sport su Radio Uno e come di consueto non ha utilizzato tanti giri di parole. Gattuso ha anche detto la sua sull’allenatore Filippo Inzaghi, che a suo parere ha preteso forse un po’ troppo da se stesso.

Gattuso: “Al Milan c’è troppa improvvisazione”

Gattuso ritiene che da qualche tempo la dirigenza del Milan sta facendo scelte non ponderate: “Dopo 25 anni un momento negativo ci può stare. Quello che mi lascia perplesso è che non vedo una linea. Sento parlare di progetto giovani invece poi vengono presi dei parametri zero. L’importante è essere chiari con i tifosi“. Recentemente l’ex allenatore dell’FC Creta aveva dichiarato che al club rossonero serve una persona sola al comando e la situazione attuale sarebbe figlia di questa mancanza di ruoli ben definiti a livello dirigenziale.

Leggi anche:  Risultati Serie A 9° Giornata: Milan ancora vittorioso, il big match Napoli-Roma va ai partenopei

Gattuso Inzaghi: “Una scelta forse affrettata da parte di entrambi”

Inoltre, Gattuso ha parlato del compagno di vittorie Inzaghi, che continua ad essere a rischio esonero nonostante la bella vittoria contro il Cagliari. “La scelta di Inzaghi? Una mossa affrettata da ambo le parti.  – ha spiegato “Ringhio” – Lo stesso vale per quando fui scelto per allenare il Palermo: essere stati grandi giocatori non significa molto. L’allenatore è un altro mestiere. Bisogna fare esperienza e non si compra al supermercato. Bisogna farla sul campo“.

Infine, Gattuso ha parlato del suo futuro da allenatore. “La prossima panchina in Italia o all’estero? Non lo so, devo scegliere bene.  – ha dichiarato l’ex centrocampista rossonero – Vengo da due anni e mezzo travagliati e spero di trovare un progetto. Io non lavoro per denaro ma per passione, spero solo di trovare una società che mi faccia lavorare tranquillamente con un progetto“. Gattuso non ha mai nascosto di voler un giorno allenare il Milan e chissà che queste parole non siano una candidatura a succedere a Inzaghi già da questa estate.

  •   
  •  
  •  
  •