Il Milan di Mr.Bee: una bandiera ai vertici del club

Pubblicato il autore: Matteo Testa Segui

Milan

Negli ultimi mesi le voci di una cessione del Milan da parte di Silvio Berlusconi sono diventate sempre più insistenti. Attualmente l’offerta più accreditata pare sia quella del magnate thailandese Bee Taechaubol, che avrebbe già firmato un accordo preliminare per rilevare una parte delle quote della società. Oggi la Gazzetta dello Sport ha riferito che l’imprenditore asiatico, chiamato con il nominognolo di Mr. Bee, abbia già scelto quale sarà l’assetto dirigenziale che prenderà il club con la sua presidenza. Molti tifosi milanisti potranno gioire per il ritorno di una bandiera rossonera.

Il Milan di Mr. Bee: Maldini torna in rossonero

Secondo la Gazzetta dello Sport, Mr. Bee ha seguito i consigli di Gennaro Gattuso affidando le responsabilità maggiori ad una sola persona.  L’imprenditore thailandese avrebbe quindi scelto di riportare Paolo Maldini a Milanello nel ruolo di responsabile dell’area tecnica. L’ex capitano rossonero assumerebbe la carica di primaria importanza che ora spetta ad Adriano Galliani e potrà scegliere liberamente i suoi collaboratori. Inoltre, voci di corridoio vogliono che Maldini abbia già in mente a chi affidare il ruolo di direttore sportivo, figura attualmente assente all’organigramma del club di Via Aldo Rossi, e abbia consigliato Antonio Conte come nuovo allenatore al suo presunto futuro presidente.

Tutti vogliono il Milan ma nessuno lo compra

Prima di tutto occorre fare chiarezza sulle offerte per l’acquisto del Milan arrivate a Berlusconi. Il primo a proporsi pare sia stato proprio Mr. Be. L’imprenditore thailandese aveva dichiarato di essere disposto a spendere ben 1 miliardo di euro pur rilevare il club e, nonostante l’incredulità degli addetti ai lavori, lui stesso aveva confermato il tutto in una intervista ad un quotidiano di Bangkok. In seguito si era parlato di un interessamento da parte del gruppo cinese Wanda Group, che in realtà pare sia intenzionato a partecipare alla costruzione del nuovo stadio in zona Portello. Qualche giorno dopo i media hanno riportato di un’offerta da parte del secondo uomo più ricco al mondo, ma alla fine non c’è stato alcun riscontro. Ultima in ordine di tempo è una voce proveniente dalla Romania, subito smentita da Finivest,  che afferma che il Milan è già entrato in possesso di un certo Mr. Pink, imprenditore cinese nel campo delle bevande. Attualmente l’ipotesi di cessione più accreditata sarebbe quella di Mr. Bee, a cui Berlusconi avrebbe già ceduto il 30% della società. E’ bene ricordare che al momento si tratta solo di voci e ancora non c’è nulla di ufficiale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: