Inter Fiorentina Mancini: “Siamo stati poco aggressivi, da Kovacic e Podolski mi aspetto di più”

Pubblicato il autore: Carlo Perigli Segui

inter fiorentina manciniDopo Inter Fiorentina Mancini, intervenuto ai microfoni di Sky, ha espresso tutto il suo rammarico per una sconfitta che poteva essere evitata. “Sapevamo che la Fiorentina è un’ottima squadra e che avrebbe potuto metterci in difficoltà. È stata una partita equilibratissima, con il gol siamo andati in difficoltà, ma abbiamo avuto tante occasioni. Se avessimo trovato subito il gol avremmo potuto vincerla. Dopo tante partite un po’ di stanchezza ci sta“. I rimpianti del tecnico nerazzurro riguardano perlopiù le occasioni avute dall’Inter nell’ultima parte del match, sopratutto quando avrebbe potuto e dovuto sfruttare la superiorità numerica. “Gli ultimi venti minuti loro hanno fatto poco – ha dichiarato Mancini noi avremmo potuto pareggiare tranquillamente. È andata così, la Fiorentina è comunque un’ottima squadra”. Le domande dei giornalisti di Sky non potevano non riguardare inoltre la scelta del tecnico di Jesi di far giocare Kovacic, che ha mostrato una personalità decisamente insufficiente, al posto di Shaqiri. “Shaqiri ha giocato bene – ha risposto Mancininon ha giocato dall’inizio perchè ha giocato giovedì, ho pensato che Mateo potesse dare di più. Lo stesso vale per Podolski, Lukas deve dare di più, così non è abbastanza, noi sappiamo che può dare di più. Avevano giocato bene a Cagliari e pensavo potessero fare meglio”. Un problema di personalità, quello evidenziato dal tecnico di Jesi. “Credo che all’inizio il problema sia stato essere poco aggressivi con la Fiorentina, che sa far girare bene la palla. Speravamo di poter fare di più in attacco e non abbiamo fatto molto“. L’Inter rimane in corsa su entrambi i fronti o dovrà scegliere tra campionato e coppa?Noi siamo su entrambi gli obiettivi e proveremo a fare bene su tutti e due i fronti; se tra 5 giornate saremo a 10 punti dal Napoli e in corsa per l’Europa League, allora punteremo più sulla coppa“.

  •   
  •  
  •  
  •