Intervista Podolski: “Vinciamole tutte. L’anno prossimo non so se resto”

Pubblicato il autore: Andrea Sicuro Segui

intervista podolski

All’indomani dell’eliminazione dell’Inter dall’Europa League con il Wolfsburg, ha parlato del suo futuro Lukas Podolski. Presente allo stand Oknoplast, a margine di un’iniziativa presso la fiera di Rho, il tedesco ha rilasciato un’intervista riportata da FcInterNews. L’occasione è stata utile per fare un bilancio della sua esperienza in nerazzurro, fin qui deludente, al punto che il giocatore potrebbe essere rispedito all’Arsenal dal quale è approdato in prestito nel mercato di gennaio. “Non so dove sarò l’anno prossimoammette candidamente Podolski nell’intervistaho un contratto con l’Arsenal e aspetto la decisione dei due club“. Poche parole che preludono a un possibile addio in estate: del resto i numeri al momento non giustificano un suo eventuale riscatto, che l’Inter potrebbe anche esercitare se da qui a fine campione l’attaccante della Nazionale tedesca risultasse finalmente convincente (zero reti segnate in nove presenze totali). Podolski parla anche del momento della sua squadra: “L’Inter è fuori da tutto– dice – ma ci sono ancora tante partite da giocare. 11 match e se ne vinciamo il più possibile abbiamo alcune chance di rientrare in Europa, mentre se si perde siamo fuori. Dobbiamo lottare, siamo noi giocatori, il target ora è l’Europa League“. Un filotto per centrare l’Europa League: sembra una mission impossible. ““Quando sei fuori da una coppa – spiega il tedesco – devi concentrarti sulla prossima partita e pensare sempre a fare 3 punti: è facile quando hai fortuna e vinci, mentre quando sei giù devi concentrarti di più e puntare al tuo obiettivo”. Ma cosa è successo con il Wolfsburg? “È difficile spiegarlo – va avanti Podolski nell’intervista – ma quando perdi non è facile dire cosa non è andato, loro sono secondi in Bundesliga e non era un match facile da vincere. Abbiamo giocato 2 partite e le abbiamo perse. Magari andavamo avanti e uscivamo al prossimo turno, questo è il calcio. Ora c’è il campionato, concentriamoci su quello”.

Una delle ragioni degli alti e dei bassi nerazzurri può essere data dal ciclo ravvicinato di partite ma il tedesco nell’intervista taglia corto: ““Non è facile parlare dopo un’eliminazione – commenta – sono qui da poco e non so dirti cos’é successo prima. L’Inter è un grande club con tanti tifosi nel mondo, non è una situazione facile, l’obiettivo è qualificarsi in Europa, dobbiamo solo vincere il più possibile e vedere cosa succederà”. Nell’intervista si toccano poi altri temi, tra cui la convocazione in Nazionale per gli impegni durante la sosta. “Gioco in Nazionale da 10 anni – afferma – e sono sempre contento di giocare per quella maglia: dobbiamo qualificarci agli Europei, ma la cosa più importante ora è domenica“. Infine il derby, che è ormai quasi imminente. “Sono pronto per tutte le partite. Non solo il derby, sono tutte importanti“- conclude Podolski.

  •   
  •  
  •  
  •