Joaquin e Salah: gli uomini in più della Fiorentina

Pubblicato il autore: Alessandro Ricci Segui

75_8
Quando una squadra comincia a girare è merito di tutti, dirigenza, che con pazienza ha costruito la squadra, allenatore, che motiva e da un senso al gioco, giocatori, che vanno in campo. Ed è vero, non ci sono dubbi, ma, se vogliamo analizzare nel dettaglio la stagione della Fiorentina, possiamo vedere che la squadra ha fatto il salto di qualità, prima, inserendo sempre titolare sulla fascia destra Joaquin, poi facendo il colpo di mercato della stagione con l’egiziano scartato da Mourinho, Salah.
Il primo fin da quando è arrivato a Firenze si è rivelato un giocatore intelligente, sempre al servizio della squadra, umile e pronto a essere utile quando chiamato in causa; quest’anno sta vivendo la sua miglior stagione e, come dicevamo, da quando è entrato stabilmente in squadra, la Fiorentina ha fatto gioco conquistando punti, proprio grazie alle sue creative e decisive giocate sulla fascia. Professionista di esperienza e fantasia ha aspettato il suo momento, pur avendo già fatto vedere cose molto buone le stagioni precedenti, come il gol del 3 a 2 alla Juventus…
Su Salah abbiamo già scritto… C’è da dire che Montella lo ha definito per velocità secondo solo a Messi e, se consideriamo l’equilibrio cui ci ha abituati l’allenatore della Fiorentina, le avversarie dovranno preoccuparsi delle sue accelerazioni. La speranza è che faccia ancora meglio per un grande finale di stagione, in cui forse vedremo anche Pepito Rossi, cui auguriamo tutto il bene possible.

  •   
  •  
  •  
  •