Milan: se salta Inzaghi il traghettatore è già in casa

Pubblicato il autore: Matteo Testa Segui

Milan Inzaghi

La situazione in classifica e il gioco non sono sicuramente al livello richiesto dai tifosi. Secondo le ultime indiscrezioni il patron Silvio Berlusconi, che potrebbe cedere il club al secondo uomo più ricco al mondo, avrebbe dato un ultimatum all’allenatore Filippo Inzaghi. In caso di mancata vittoria contro il Verona (sabato 7 marzo alle 20:45) scatterebbe in automatico l’esonero. Nel caso in cui la città di Romeo e Giulietta si rivelasse “fatale” per l’ex centravanti rossonero il Milan pare abbia già in casa il suo possibile sostituto fino a giugno.

Milan Inzaghi: la storia è finita, Brocchi possibile traghettatore

Secondo quanto riporta il quotidiano La Repubblica, il Milan in caso di esonero di Inzaghi avrebbe pensato di far sedere sulla panchina della prima squadra l’allenatore della Primavera Cristian Brocchi coadiuvato dal direttore del settore giovanile Filippo Galli. L’ex centrocampista nonostante l’uscita prematura dalla Viareggio Cup, competizione a cui il Milan potrebbe non partecipare mai più, sta facendo comunque un ottimo lavoro con i giovani e alcuni dei suoi giocatori come Gori, De Santis e Di Molfetta sono stati convocati in prima squadra in più occasioni. La soluzione interna Tassotti sembra la meno percorribile, in quanto l’ex terzino rossonero non ha mai nascosto la volontà di prediligere il ruolo di secondo allenatore. Secondo il giornalista di Repubblica Enrico Currò, esiste anche una remota possibilità di un clamoroso ritorno di Clarence Seedorf sulla panchina rossonera. Il tecnico olandese è ancora tesserato con il Milan ed è stato allontanato alla fine dello scorso campionato a causa del suo comportamento considerato un po’ troppo anticonformista rispetto ai canoni del club di via Aldo Rossi.

Al di là di tutti questi nomi quello che è praticamente certo è che il Milan cambierà gestione tecnica alla fine di stagione. Il nome più papabile è quello dell’allenatore della Fiorentina Vincenzo Montella, che però ha un contratto con i Viola fino a giugno 2017.

  •   
  •  
  •  
  •