Risultato Napoli Inter 2-2: spettacolo e gol al San Paolo

Pubblicato il autore: Andrea Sicuro Segui

napoli inter

SERIE A, NAPOLI- INTER 2-2: Spettacolare posticipo domenicale al San Paolo: Napoli e Inter pareggiano 2-2 nel match di cartello della 26esima giornata di serie A. Un pari che non serve a nulla a entrambe le formazioni e che evidenzia pregi e difetti di ambedue: i partenopei rallentano la rincorsa al secondo posto, i nerazzurri rimangono ancora ben distanti dall’Europa League. Per come si erano messe le cose sorride di più Mancini: la sua squadra subisce per più di un’ora, va sotto di due reti ma grazie anche al cambio di modulo rimonta e può respirare dopo la sconfitta casalinga con la Fiorentina. Mastica amaro invece Benitez: il Napoli perde una grande occasione per accorciare sulla Roma, fermata oggi pomeriggio sul pari dal Chievo, e rimane ancora a -4 dai giallorossi.

PRIMO TEMPO NAPOLI- INTER: L’Inter si presenta con il solito rombo con Shaqiri trequartista dietro Icardi ePalacio, il Napoli con il trio Mertens- Hamsik- Callejon dietro Higuain. Sono dei padroni di casa le migliori palle gol del primo tempo: Higuain dopo pochi minuti costringe Handanovic al grande intervento per deviare in calcio d’angolo. L’argentino ha un’altra grande chance quando, imbeccato in profondità, manda sul fondo da buona posizione. Il Pipita poi si divora il vantaggio intorno alla mezz’ora: il traversone di Mertens da sinistra viene però sprecato dal numero 9 del Napoli che da due metri a porta sguarnita calcia alto. L’Inter si fa vedere solo con un tiro di Brozovic dal limite che sorvola di poco la traversa. Si va al riposo sullo 0-0 ma ai punti avrebbero meritato di più i partenopei; nerazzurri che provano a fare la partita ma si espongono alle pericolose ripartenze degli uomini di Benitez.

SECONDO TEMPO NAPOLI- INTER: Il Napoli la sblocca dopo 6′: un cross di Henrique dalla destra trova Hamsik tutto solo nell’area piccola; lo slovacco mette dentro di testa per l’1-0. Gli ospiti reagiscono con un colpo di testa di Icardi di poco a lato. Al 63′ arriva il raddoppio: dopo una palla persa dai nerazzurri, Hamsik porta palla sulla sinistra e serve l’accorrente Higuain che si libera dal limite e calcia a giro sul palo alla sinistra di Handanovic, laddove il portiere non ci può proprio arrivare. Mancini corre ai ripari passando al 4-2-3-1 con l’ingresso di Hernanes al posto di Brozovic: Shaqiri si allarga a destra, Palacio a sinistra. La mossa paga dividendi perché al 72′ l’Inter accorcia le distanze: al termine di un’azione personale di Santon sulla sinistra, la palla arriva a Shaqiri che calcia dal dischetto del rigore, dopo una respinta della difesa irrompe Palacio che mette dentro a porta vuota. A questo punto il Napoli cala fisicamente e subisce la pressione dell’Inter che mette dentro un’altra punta (Puscas) per Juan Jesus. A 3′ dalla fine un’incursione di Palacio in area viene fermata da Henrique che lo stende: Rocchi decreta il rigore per l’Inter ed espelle il brasiliano. Icardi rimane glaciale e trasforma con il cucchiaio. Finisce senza vincitori e vinti al San Paolo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,