Roma Juventus conferenza stampa Garcia: “Domani serve testa e cattiveria”

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

roma juventus conferenza stampa garcia

Roma Juventus conferenza stampa Garcia-   Rudi Garcia ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Roma Juventus. Queste le sue parole ai cronisti: “Solo questa partita conta, la vogliamo vincere. Non abbiamo il destino nei nostri piedi quindi bisogna fare di tutto per mantenere il secondo posto ed attaccare il primo, concentriamoci per domani.” A distanza di quattro mesi direbbe ancora “vinceremo lo scudetto”? “Chissà una divinità mi sta punendo per un peccato di superbia, ma se l’ho fatto è per far essere la piazza meno pessimista, ma se ho commesso questo errore non l’ho fatto da stupido e senza pensarci. Per mantenere motivazioni e ambizioni al massimo era necessario dirlo, non ci fermiamo a questa stagione, l’obiettivo è vedere la Roma al centro dell’Italia, ma questo non si fa in pochi giorni ed il destino della Roma è lottare per lo scudetto non solo quest’anno ma anche nel futuro. Quest’anno siamo stati colpiti duramente anche dalla sfortuna, penso ai giocatori assenti, abbiamo fatto degli errori. La prossima volta che qualcuno mi farà questa domanda lo mando a quel paese. Dobbiamo mostrarci all’altezza del destino ogni giorno, quando ho detto queste parole l’ho fatto per dare orgoglio ai nostri tifosi, se non è quest’anno sarà nel futuro.” Qual è l’errore che la squadra domani non deve fare? “Dobbiamo fare meno errori possibili e sfruttare la fiducia che c’è stata a Rotterdam e nel primo tempo di Verona. L’obiettivo è tornare alla vittoria nel nostro stadio, abbiamo voglia di vincere questa partita, sarà difficile ma i ragazzi daranno tutto e lotteranno, serve fiducia, devono sentire che ci sono tutti i tifosi dietro.” De Rossi ha detto che la Juve è più umana, è d’accordo? “Questa Juve è prima con nove punti sul secondo, è la squadra più forte ora”, domani più che mai serviranno anche i 3 cambi, Iturbe, Florenzi e Doumbia come stanno? “Florenzi sta bene, Manuel sta tornando bene, Doumbia ha una lombalgia e non è convocato, Maicon idem”.

Nei sei scontri diretti ne avete vinto 1 e perso 5, la squadra soffre il braccino corto? “Bisogna analizzare ogni singola gara, il futuro è domani” continua Garcia nella conferenza stampa di Roma Juventus. Pallotta ha detto che vivrà la partita sena vendette, lei come la vive? “C’è il contesto attuale e basta, secondo contro primo, mi auguro di vedere una bella partita e un bel pubblico, a testa alta”, Allegri ha detto che basta il pareggio, è un vantaggio per la Juve? “Non penso che la Juventus venga qua per pareggiare, saremo due squadre a voler vincere”, Pallotta ha detto che se anche la Juve avesse perso giocatori importanti la classifica sarebbe diversa ” Ha detto una cosa giustissima”; al di là degli scudetti e dei punti di differenza, domani partiranno alla pari le squadre? “Non lo so, sappiamo chi incontriamo, Roma Juventus è importante e bisogna fare una gara di altissimo livello, usare testa e voglia”. La gara in Olanda ha mostrato una squadra coesa, è stato l’ambiente ostile a spronarvi? “Tutte le squadre del mondo che lottano per qualcosa quando sentono la fiducia sono più forti, prima di Rotterdam ho sentito i giocatori convinti e motivati come lo sono per domani”. Ultima domanda nella conferenza stampa  Garcia: Quanto la preoccupa il Napoli? “E’ una buonissima squadra, il destino del secondo posto è nelle nostre mani.”

  •   
  •  
  •  
  •