Roma Juventus post-partita: le dichiarazioni sponda Juve

Pubblicato il autore: Matteo Agostini Segui

Roma Juve post partita
Nello scontro al vertice di questo campionato la Juve capolista, meritatamente in vantaggio a un quarto d’ora dalla fine e con un uomo in più, subisce la reazione di carattere della Roma e si fa agguantare sul pari. Il risultato tiene saldamente al comando i bianconeri e li avvicina ulteriormente al traguardo scudetto, ma per l’andamento della partita l’esito finale ha il sapore di un match ball sprecato. Massimiliano Allegri, intervenuto ai microfoni di Sky nel post-partita, è di questo avviso: “Sono dispiaciuto per il risultato, il pareggio ci vede andar via dal campo arrabbiati. Sono soddisfatto per come la squadra ha giocato per 70 minuti, il finale però ci ha visti in difficoltà. I ragazzi sono stati bravi a non concedere nulla, ma se andiamo in vantaggio in quella situazione dobbiamo far meglio. Alla fine abbiamo perso lucidità e rischiato addirittura di perderla. Non stavamo calando, ma loro con una giocata forzata hanno trovato il gol e preso coraggio, a quel punto il fatto di giocare in 11 contro 10 non contava più nulla“. Per il tecnico bianconero il discorso scudetto non può essere ovviamente chiuso: “Non abbasseremo la tensione, il campionato è ancora lungo, ci sono tanti punti in palio e tanti scontri diretti. l’obiettivo è ancora lontano, intanto dobbiamo tornare a non subire gol. Inoltre dopo 3 pareggi di fila sarà importante ricominciare a vincere in trasferta“. Il bilancio della serata è insomma positivo dal punto di vista della classifica, e insieme amaro per gli sviluppi finali del match: “Il risultato è un passo in avanti verso l’obiettivo, ma per come la partita si era messa si doveva ssolutamente far meglio“.
Autore del vantaggio bianconero e balzato in tal modo nuovamente in testa alla classifica cannonieri in solitaria, Carlos Tevez si è detto d’accordo con le parole del suo allenatore: “Sono arrabbiato quanto il mister. In 20 minuti abbiamo compromesso la bella partita giocata fino a quel momento. Abbiamo giocato davvero molto bene, offerto un’importante dimostrazione di carattere, ma dopo il vantaggio non si doveva regalare il pareggio in quel modo, non mi è piaciuto il modo in cui abbiamo finito la partita“. Della stessa opinione è anche un altro grande protagonista della serata, Claudio Marchisio, probabilmente uno dei migliori in campo: “Altra prova importante da parte nostra contro un grande avversario, la Roma non attraversa un gran momento ma è pur sempre la seconda forza del campionato. C’è rammarico per come è andata, eravamo messi benissimo in campo. Una squadra come la nostra, che ha raggiunto una grande maturità, non può commettere errori di questo tipo“. Marchisio ha ricoperto egregiamente il ruolo che di solito è occupato da Pirlo, ma il n. 8 ha comunque minimizzato su un eventuale accostamento tecnico e tattico tra lui e il compagno di reparto: “Io e Andrea siamo giocatori diversi, è un paragone che non si può fare. In questo ruolo io mi trovo certamente bene, e cerco di dare una mano con le mie caratteristiche“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,