Allegri: A Parma 3 punti per lo scudetto

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

 

IMG_6814

ALLEGRI: “traguardi inaspettati”

Al Tardini va in scena il più classico dei testa-coda, con un gap tra le due squadre di 57 punti. Il Parma, battendo l’Udinese nel recupero di mercoledì sera, dopo il pareggio al Meazza contro l’Inter, è riuscita a fornire una bella prova d’orgoglio, dimostrando di voler onorare con sportività sino al termine questa stagione disgraziata. Il team di Allegri è reduce dalla vittoria di Coppa Italia al Franchi, ennesima dimostrazione di forza di una squadra che non vuole lasciare nulla. Per i bianconeri praticamente un amichevole in vista del Monaco, in campo con molta probabilità ci saranno tante seconde linee, ma abbiamo visto a Firenze di cosa sono capaci. All’andata sconfitta umiliante per i ducali 7-0, anche per questo c’è da aspettarsi di tutto dai ragazzi di Mister Donadoni. Inutile sottolineare che nella testa di tutta la squadra c’è la sfida Champions.

A Vinovo poco fa, ha parlato nella consueta conferenza stampa di presentazione il tecnico bianconero, ecco le sue parole:

DOMANI A PARMA LA FORMAZIONE MIGLIORE COME SEMPRE…

“Per quanto riguarda la rotazione, tanti giocatori sono rimasti a riposo, e quindi domani andrà in campo la formazione migliore, credo che sia la partita quasi decisiva per il campionato, se riusciamo a vincere domani a Parma e tra l’altro non è semplice perché il Parma viene da buone prestazioni e si devono fare i complimenti a Donadoni per la grande professionalità e dignità che hanno nel portare avanti una stagione con grandissimi difficoltà, e quindi c’è da fare tutti i complimenti del caso, oltre che ci sono ottimi giocatori, in questo il Parma sta bene anche fisicamente . Bisogna fare una buona partita importante è portare a casa i tre punti sarebbe un altro pezzetto di scudetto che andiamo a prenderci, mancano poi sette partite quindi l’obbiettivo si avvicinerebbe sempre di più , però per farlo bisogna fare una partita importante domani, per questo scenderà la formazione migliore come sempre, vanno sempre i migliori per questa partita e oggi ci prepareremo per questa partita al meglio.”

NON E’ MAI SUCCESSO ALLA JUVE …… A FIRENZE GRANDE PARTITA

Leggi anche:  Serie A, probabili formazioni Sassuolo Inter: i dubbi di Conte

“La partita di martedì è stata giocata con grande tecnica e voglia di ribaltare il risultato e oltretutto credo che non sia mai successo nella storia della Juve ad eliminazione diretta ribaltare un risultato dopo aver perso in casa, sia in Coppa Italia che nelle competizioni Europee, e quindi credo che la prestazione sia stata una prestazione importante, vincere 3 a 0 a Firenze nel momento migliore della Fiorentina, con una squadra che gioca bene a calcio non era semplice. Abbiamo fatto una cosa che nessuno credeva e di questo sono molto contento della prestazione, della tranquillità con cui abbiamo giocato.”

SITUAZIONE TEVEZ – PIRLO – LICHTSTEINER – BARZAGLI

Tevez sta bene e sarà a disposizione, Pirlo non ma sarà a disposizione per domani perché ha bisogno di fare un lavoro oggi ma sarà a disposizione per martedì, il suo rientro sarà importante e fondamentale per la stagione e la sfida di Martedi, Lichtsteiner valuterò oggi la botta come sta, e gli altri sono ok per quanto riguarda Barzagli deve stare a riposo per un affaticamento al  polpaccio, Barzagli è stato otto mesi fermo, gioca cinque partite di seguito con grande intensità, come succede sempre in questi casi, qualche acciacco ci sta. L’ importante e che siamo bravi a gestire queste situazioni, a prevenire un infortunio serio, e poi domani con lui valuteremo se sarà a disposizione Martedì.”

LA MENTALITA’ DEL GRUPPO

Leggi anche:  Juventus-Ferencvaros, la moviola del match: ecco tutti gli episodi dubbi

Ho cercato di portare i miei concetti e delle mie idee che potevano migliorare una squadra che ha fatto in tre anni grandissime cose. Io credo che la cosa più importante che hanno fatto questi ragazzi , è acquisire la consapevolezza dei loro mezzi, e su questo dobbiamo continuare a lavoro perché ci sono margini di miglioramento come ho detto spesso nei singoli giocatori, e di conseguenza siccome il calcio è uno sport di squadra, la squadra gioca bene quando i singoli giocatori giocano bene.”

EFFETTO TRIPLETE

In questo momento qui,  bisogna mantenere equilibrio,  perché e più facile cadere, biisogna lavorare sui dettagli sulla concentrazione. Credo che i ragazzi stiano facendo un’annata ottima, abbiamo la possibilità di farla diventare eccezionale ma non è semplice. La cosa che mi farebbe molto arrabbiare, che tutto quello che stiamo facendo sia nella normalità, invece i ragazzi sono eccezionali.  Il raggiungimento del quarto scudetto, se riusciremo a vincerlo sarà una cosa straordinaria, abbiamo raggiunto la finale di Coppa Italia e questo era un’’altro obbiettivo, vincere la Champions e difficilissimo, un sogno.”

TESTA CODA, SCONTRI DIRETTI E TANTI OBBIETTIVI RAGGIUNTI FORSE INASPETTATI…

Leggi anche:  Haaland-Juventus, il padre del norvegese: "Ecco perché mio figlio rifiutò i bianconeri"

Innanzitutto non bisogna pensare, ma credere, che è una roba diversa. Bisogna credere che domani la partita di Parma va vinta, quando alle 18 inizierà la partita, staremo sullo 0 a 0, e bisogna conquistarsela sul campo, e sappiamo l’importanza di questa partita, perché poi da sabato prossimo, inizieranno molti scontri diretti, con squadre dell’alta classifica, quindi domani bisogna capire l’importanza ed i ragazzi lo sanno, hanno raggiunto una maturità importante, e questo lo dimostra come giocano le partite e poi dopo prepareremo la partita contro il Monaco,  capisco tutti i tifosi questa ansia, ma quando si vive con l’ansia si vive molto male, quindi bisogna togliersi questa ansia ed aspettare con entusiasmo e serenità questa partita che credo che all’inizio della stagione in pochi davano la Juventus prima in campionato con tanti punti, in finale di Coppa Italia, e a giocarsi un quarto di finale in Champions e giocarsi la possibilità di andare in semifinale.”

 

 

  •   
  •  
  •  
  •