Milan Genoa 1- 3: i rossoneri sprofondano senza reagire

Pubblicato il autore: Matteo Testa Segui

Milan Genoa

Il Milan ospita il Genoa in cerca di riscatto dopo la brutta sconfitta contro l’Udinese. L’allenatore dei rossoneri Filippo Inzaghi schiera Adil Rami al posto dell’infortunato Gabriel Paletta e richiama Sulley Muntari, che il mese scorso aveva chiesto di essere escluso dai convocati fino alla fine del campionato. Alessio Cerci gioca nell’inedito ruolo di centravanti e Jeremy Menez, che ha ottenuto le sue migliori prestazioni come falso nueve, lo affianca nel tridente d’attacco insieme al giapponese Keisuke Honda. Mattia De Sciglio torna titolare dopo diversi mesi a causa dell’infortunio di Luca Antonelli (sospetta pubalgia) La squadra di Gian Piero Gasperini si schiera con il 3 -5-2 e deve fare a meno di Diego Perotti, che viene sostituito dal marocchino Zakarya Bergdich. In attacco Mbaye Niang (4 gol in 11 partite) cercherà di impressionare San Siro per dimostrare di essere degno di indossare i colori rossoneri in futuro. Tino Costa viene schierato titolare a centrocampo al posto di Juraj Kucka. Prima dell’inizio del match i tifosi rossoneri, come promesso, intavolano una protesta con striscioni contro la società. La Curva Sud viene ricoperta da un enorme scritta “basta”, in riferimento alle prestazioni non altezza della squadra.

Milan Genoa: il primo tempo è Bertolacci show

La partita si accende dopo appena 45 secondi con un tiro insidioso di Bertolacci che viene respinto in angolo da Diego Lopez. Al 2′ minuto Niang serve bene sulla fascia sinistra Bergdich, che troppo defilato non riesce ad impensierire il portiere del Milan. I rossoneri cercano di pressare alto ma una volta recuperato il pallone faticano a trovare uomini liberi e ripartire. Al 15′ un errore su cambio di gioco di Menez apre la strada al contropiede di Niang, il cui tiro viene fermato da una bella parata di Diego Lopez. Dopo un minuto Menez approfitta di un disimpegno errato di Burdisso ma Perin lo anticipa in uscita. Al 22esimo Bertolacci, che aveva già sfiorato la traversa qualche secondo prima, si trova in area a pochi metri dalla porta ma il pallone calciato di destro finisce debole nelle mani del portiere. Al 37′ Bertolacci supera in velocità Van Ginkel, salta Rami e batte senza problemi Diego Lopez per l’1 a 0. Al 41′ il Genoa è ancora pericolo con Iago Falque, che da fuori area sfiora il palo sinistro. Il primo tempo si chiude con il Genoa in vantaggio di una rete e un Milan che non sembra essere nemmeno sceso in campo.

Milan Genoa: rossoneri senza grinta né gioco

Il Genoa raddoppia dopo appena 4 minuti dall’inizio del secondo tempo con Niang. La squadra rossoblu riparte rapidamente proprio con il francese che trova Iago Falque libero sulla destra. Lo spagnolo serve con un passaggio arretrato in aerea il portoghese che tira a colpo sicuro in porta. Il pallone sbatte sulle gambe di Niang e si infila in rete per il 2 a 0. L’ex Spartak Mosca è nuovamente pericoloso dopo un minuto con un pallone che esce a pochi centimetri dal palo sinistro. Al 21′ Perin salva miracolosamente su una conclusione ravvicinata di Van Ginkel servito bene in area da Bonaventura. Passano 60 secondi e Mexes trova un inaspettato gol del 2 a 1 con un potente tiro da fuori che sbatte sulla traversa e finisce in rete. Al 25′ Kucka prova con il destro a giro ma il pallone viene neutralizzato facilmente da Diego Lopez. Al 27′ Menez, già ammonito nel primo tempo, riceve il secondo cartellino giallo e viene espulso nonostante sia stato Mexes a fare fallo. Bonaventura prende in mano la squadra in due diverse occasioni ma le azioni offensive dei rossoneri non sortiscono nessun effetto. Diego Lopez nega al Genoa il terzo gol con due ottimi interventi prima su Iago Falque e poi su Lestienne. Lo spagnolo trova comunque il gol del 3 a 1 grazie ad un rigore concesso per un fallo di Mexes. Con questa vittoria il Genoa raggiunge il sesto posto e si rilancia in zona Europe League mentre per il Milan la crisi sembra non avere fine.

Milan Genoa: 1 – 3

Reti: Bertolacci (37′), Niang (4′ st), Mexes (21′ st), Iago Falque (48′ st)
Milan (4-3-3): Diego Lopez, Abate, Rami, Mexes, De Sciglio (Destro 35′ st), Van Ginkel, De Jong, Bonaventura, Honda (Pazzini 9’st), Cerci, Menez
A disposizione: Abbiati, Donnarumma, Albertazzi, Bochetti, Bonera, Zaccardo, Zapata, Muntari, Poli, Destro, Di Molfetta, Pazzini
Allenatore: Filippo Inzaghi
Genoa (3-5-2): Perin, Roncaglia, Burdisso, Izzo, Edenilison, Rincon, Bertolacci, Tino Costa (Kucka 15′ st), Bergdich (Lestienne 35′ st), Niang (Boriello 40’st), Iago Falque
A disposizione: Lamanna, Sommariva, Tambè, De Maio, Marchese, Lestienne, Pavoletti, Boriello, Kucka, Madragora, Laxalt
Allenatore: Gian Piero Gasperini
Ammoniti: Edenilson (28′), Menez (30′), Burdisso (45′), Iago Falque (34′ st)
Espulsi: Menez per doppia ammonizione (27′ st)
Arbitro: Piero Giacomelli
Note: Abate, Mexes e Menez diffidati salteranno Napoli – Milan. Burdisso diffidato salterà Roma – Genoa

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,