Pallotta: “La Roma è il mio amore, siamo solo all’inizio, voglio vincere molti scudetti. Mi batterò per i veri tifosi”

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

pallotta

Il presidente della Roma James Pallotta è intervenuto in una chat con i tifosi sul canale inglese Twitter del club giallorosso.
Ecco le dichiarazioni di Pallotta:
Perché se in Curva ci sono solo pochi fottuti idioti ha deciso di non presentare ricorso per tutelare i buoni? “Abbiamo discusso a porte chiuse e abbiamo deciso di non fare ricorso, siamo concentrati sul cambiamento culturale e ci vogliamo sbarazzare di chi non si comporta da tifoso.”
Sulla conquista della qualificazione alla Champions? “Credo che il prossimo anno la giocheremo, il nostro è un progetto a lungo termine. Dobbiamo costruire una coerenza.”
E’ soddisfatto della Roma? “Non sono soddisfatto, voglio vincere molti scudetti e competere in Champions League ogni anno. La Roma è il mio amore e la mia attività principale, siamo solo all’inizio del percorso.”
La violenza in Italia? “L’Italia non è sicuramente il paese peggiore per quanto riguarda la violenza. Bisogna avere, però, zero tolleranza verso certi gesti. Mi sono sempre battuto per i tifosi della Roma, in città e nel mondo, ma lo farò soltanto per i veri tifosi, la maggioranza.”
Chi sono i veri tifosi? “Quelli che criticano ma sostengono comunque la squadra. Quelli che non buttano merda sui giocatori che si allenano. Non possiamo soffrire tutti per errori di poche persone.”
Perché la scelta di investire nel calcio italiano e nella Roma? “Amo Roma e i romani da sempre e più di ogni altra cosa, ho deciso di creare una squadra di livello mondiale che duri negli anni.”
Chi ha gettato fango sui tifosi? “Un piccolo gruppo di tifosi ha insultato i giocatori, chiamandoli sotto la Curva dopo la partita con la Fiorentina.”
Il prossimo anno la Roma avrà lo sponsor? “Certo, stiamo trattando con alcuni sponsor.”

Gli obiettivi della prossima stagione? “Andare in Champions e giocarla meglio di quest’anno, ci sarà migliore organizzazione il prossimo anno.”
Difficile seguire la squadra dall’America? “Vorrei essere a Roma ma al momento gli affari che riguardano la società sono in America, ho intenzione di essere più presente prossimamente. Mi direte perchè non te ne torni a Boston?”
Cosa pensa dei giovani talenti? “Abbiamo aperto le accademie giovanili a Roma, vogliamo espanderci anche fuori.”
Avete acquistato la Roma per una grandiosa operazione immobiliare. Ma la Roma non è un business… “Siamo una squadra sportiva gestita come business..lo stadio ci permetterà dei ricavi per competere costantemente  con le prime 5 in Europa.”
La Roma comprerà un attaccante? “Abbiamo grandi attaccanti, siamo stati sfortunati con gli infortuni. Per alcuni di questi potrebbe essere colpa nostra.”
Come si può competere con i campionati esteri? E’ solo questione di stadio? “Dobbiamo migliorare gli stadi e muoverci sui diritti tv internazionali. Bisogna fare sforzi collettivi.”
Garcia sarà l’allenatore della Roma il prossimo anno? “Sì, senza discussioni.”
Quando verrà fatto lo stadio? “In autunno inizieremo a scavare e speriamo di averlo in due anni.”
Di cosa ha bisogno la Roma ora? “Di tutti i nostri tifosi per sostenere la squadra, abbiamo otto partite decisive.”
La Roma è una squadra di calcio non una macchina da soldi “Vincere è la cosa più importante, non ho mai detto di essere di essere qui per fare soldi.”
Secondo lei quanto influisce sui giocatori l’inconsistenza dei nostri tifosi? “E’ dura per i giocatori sentirsi attaccati anche se da poche persone.”
Pallotta conclude ringraziando tutti i tifosi.

 

  •   
  •  
  •  
  •