Parma ufficialmente all’asta, servono 20 milioni

Pubblicato il autore: Matteo Testa Segui

parma

Nel gennaio del 2007 Tommaso Ghirardi ha acquistato il Parma per 30 milioni di euro. Nel dicembre 2014 l’imprenditore lo ha ceduto per circa 7 milioni di euro alla società cipriota Dastraso. Il club è poi passato al magnate albanese Rezart Taçi, che lo ha poi venduto Giampietro Manenti per appena un euro il 6 febbraio 2015. Oggi, dopo una lenta agonia fra rinvii delle partite, punti di penalizzazione e l’annuncio del fallimento della società, il Parma è ufficialmente stato messo all’asta per 20 milioni di euro. Gli acquirenti potranno presentare le proprie offerte entro il 6 maggio e nel caso nessuno si presentasse il prezzo base calerà del 25% ad ogni nuovo incontro. Il giudice delegato Pietro Rogato, con il consenso del comitato dei creditori, ha già fissato altre 4 date per altrettante aste (12, 18, 22 e 28 maggio 2015). Nella disciplinare di gara che sarà consegnata ai soggetti interessati ad acquistare la società sarà contenuta la modalità di presentazione dell’offerta. Inoltre, è stato predisposto un sito dedicato per la visione di documenti riservati, il cui accesso è regolato da specifiche norme.

Leggi anche:  Tabellone calciomercato estivo Serie A 2021 LIVE: tutti gli acquisti e le cessioni delle venti squadre

Il comunicato ufficiale della messa all’asta del Parma

In data odierna il Giudice Delegato dott. Pietro Rogato, con il parere favorevole del comitato dei creditori, ha autorizzato i curatori fallimentari dott. Angelo Anedda e dott. Alberto Guiotto a procedere con la vendita dell’azienda sportiva del Parma FC.

La vendita, che avverrà con procedure competitive, prevede la raccolta di offerte vincolanti entro il 6 maggio 2015.

Il prezzo base di gara è stato fissato in euro 20 milioni.

Qualora, entro il termine indicato, non venissero presentate offerte valide, nuove procedure di gara potranno essere effettuate – in successione – nei giorni 12 maggio 2015, 18 maggio 2015, 22 maggio 2015 e 28 maggio 2015.

Per ciascuna gara successiva alla prima, il prezzo base sarà inferiore del 25% rispetto al precedente.

Le manifestazioni d’interesse potranno essere presentate da società di capitali italiane o estere.

Le modalità di presentazione delle offerte e i dettagli della procedura di vendita sono descritte nel Disciplinare di Gara che sarà consegnato ai soggetti interessati. Ai medesimi soggetti saranno messe a disposizione la documentazione e le informazioni rilevanti mediante la predisposizione di una virtual data room, il cui accesso sarà disciplinato da specifico regolamento.

L’invito a manifestare interesse sarà pubblicato sul sito internet ufficiale di Parma FC: www.fcparma.com

  •   
  •  
  •  
  •