Verona Inter 0-3: i nerazzurri ritornano alla vittoria

Pubblicato il autore: Andrea Sicuro Segui

Verona Inter

L’Inter ritrova il successo al Bentegodi di Verona dopo cinque partite e si prepara alla settimana del derby con un po’ più di serenità: l’Hellas è sconfitto 3-0 nell’anticipo della 30esima giornata di serie A al termine di una partita che registra passi avanti confortanti sul piano del gioco da parte dei nerazzurri che chiudono imbattuti per la quarta volta sotto la gestione Mancini. L’Europa comunque è ancora lontana. Passivo forse troppo pesante per gli scaligeri, che si trovano di fronte un grande Handanovic che para anche un rigore: la salvezza comunque non è a rischio.

PRIMO TEMPO: VERONA INTER. Novità in casa Inter: Hernanes gioca sulla trequarti al posto di Shaqiri in appoggio al duo Icardi e Palacio. Il Verona si affida a Luca Toni che guida l’attacco veronese supportato ai lati da Gomez e Jankovic. I nerazzurri passano subito:  all’11’ Palacio mette in mezzo dalla destra per Icardi che tutto solo da due passi batte Rafael per il 16esimo centro in campionato; azione contestata dai padroni di casa che lamentano un fallo precedente su Tachtsidis nell’azione che ha portato al gol. Partita che si trascina nervosa col passare dei minuti: Guarin e Brozovic rimediano due gialli che li faranno saltare il derby domenica prossima. Gli uomini di Mancini contengono senza rischiare più di tanto, quelli di Mandorlini si buttano in avanti ma offrono il fianco alle ripartenze avversarie: in una di queste Palacio porta palla fino alla trequarti quando serve l’accorrente Brozovic che da dentro l’area scaglia un diagonale che va di un soffio a lato. E’ l’ultima azione di un primo tempo intenso ma poco spettacolare con molti errori da ambo le parti: al Bentegodi si va allo riposo sull’1-0 in favore dell’Inter.

Leggi anche:  Caressa: "Ecco come finiranno Juventus-Torino e Inter-Bologna"

SECONDO TEMPO: VERONA INTER. La partita diventa più bella nel secondo tempo. L’Inter trova il raddoppio dopo soli 8′ di nuovo sull’asse Icardi- Palacio: stavolta è il numero 9 a servire dalla fascia sinistra al centro un pallone che il Trenza non può sbagliare. Il Verona cresce col passare dei minuti: dagli sviluppi di un corner la palla arriva a Obbadi che di prima intenzione dal limite trova la risposta di Handanovic; sulla ribattuta Moras calcia a colpo sicuro, la palla è deviata da Gomez che da due passi costringe lo sloveno ad un riflesso provvidenziale. I nerazzurri rispondono con un colpo di testa di Ranocchia che da corner non trova la porta tutto solo in area. Ancora Obbadi calcia alto da buona posizione in area mentre Palacio colpisce il palo deviando un traversone di D’Ambrosio da destra. L’occasione più grande ce l’ha il Verona al 76′: Vidic stende Greco in area e Tagliavento decreta il calcio di rigore; dagli 11 metri si presenta Toni che si fa ipnotizzare da Handanovic. Davvero insuperabile il portiere sloveno che ferma anche un tiro dalla distanza di Tachtsidis. Al 91′ arriva anche il tris nerazzurro: D’Ambrosio mette in mezzo un pallone che Moras devia nella propria porta. Finisce 3-0 al Bentegodi: l’Inter rialza la testa dopo un periodo nero e i fischi di San Siro col Parma…

  •   
  •  
  •  
  •