Gonzalo Higuain è stato aggredito, non doveva sbagliare il rigore

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Gonzalo Higuain è stato aggredito, non doveva sbagliare il rigore

La sconfitta contro la Lazio di domenica scorsa non è andata proprio giù ai tifosi del Napoli. Dopo la partita Aurelio De Laurentiis ha organizzato un rinfresco dove hanno partecipato i giocatori con le rispettive famiglie. Verso mezzanotte Gonzalo Higuain insieme alla madre e al fratello hanno preso un taxi per tornare a casa.

Il taxi su cui viaggiavano è stato attaccato da un gruppo di teppisti, un vetro è stato fracassato ma la famiglia non ha sporto denuncia. Anche l’auto su cui viaggiava il portiere Mariano Andujar è stata assalita. Le forze dell’ordine stanno indagando, anche se non sembra che la violenza sia stata scatenata dalla rabbia per la sconfitta del Napoli.

Le auto sono state assaltate ad un semaforo da una quindicina di persone con il volto coperto che le hanno circondate: calci, pugni, sputi e insulti all’indirizzo dei due giocatori. Una partenza a razzo ha impedito il peggio, tuttavia un vetro del taxi è andato in frantumi creando un grande panico ad Higuain e ai familiari.

Durante la partita Napoli Lazio il Pipita ha sbagliato un rigore fondamentale e il Napoli ha perso 4-2. Il risultato era determinante per la conquista del terzo posto in zona Champions e la vittoria della Lazio ha deluso moltissimo i partenopei. I tifosi erano già nervosi prima della partita, quando hanno bloccato il pullman della squadra e minacciato i giocatori. Higuain e Andujar sono partiti lunedì per andare in Argentina a preparare la coppa America.

  •   
  •  
  •  
  •