TO organizzata Genoa, protesta del pubblico rossoblù contro la società

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

L’esclusione dall’Europa League, le cessioni di Bertolacci e Falque, la situazione Perotti in bilico. In casa Grifone la TO organizzata Genoa  (tifoseria organizzata) esprime il suo malcontento attraverso un comunicato. La TO organizzata Genoa non ci sta e dopo aver sostenuto squadra e società a gran voce dopo l’ottimo campionato concluso da poche settimane, adesso punta il dito contro la gestione della dirigenza. La TO organizzata Genoa non ha ancora digerito i malumori sopra elencati e le cessioni avvenute.

Ecco il comunicato ufficiale delle TO organizzata Genoa che annuncia clamorose azioni in vista del prossimo campionato:
“La Tifoseria Organizzata del Genoa, in tutte le sue componenti, comunica di aver preso la decisione di non esporre alcuno striscione del tifo organizzato né in Gradinata Nord né in altri settori dello stadio e in trasferta.
La nostra non vuole essere una contestazione ma un segnale forte.
Siamo stanchi del modo in cui vengono gestite dal presidente Preziosi e società le situazioni riguardanti il Genoa e per questo lasceremo lo stadio spoglio dei nostri colori.
Al contrario dei nostri striscioni noi ci saremo e saremo attenti osservatori, e fino a quando non vedremo segnali di cambiamento non ci saranno più i nostri colori a fare da cornice, né spettacoli come quelli organizzati, nonostante il tradimento che tutti i Genoani e la squadra, che ha onorato la maglia, hanno subito alla fine dello scorso campionato.
Da oggi in poi nessuno si permetta di prenderci più in giro”.

Sicuramente un comunicato della TO organizzata Genoa che farà riflettere molto la società alle prese con cessioni per fare cassa ma anche con una campagna di rafforzamento, sempre con un occhio al bilancio, in vista del prossimo campionato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: