Allegri in conferenza: “Padoin e Dybala titolari contro la Roma”

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

allegri conferenzaAllegri inizia con una battuta la conferenza stampa di vigilia del delicato match di domenica a Roma: “Bhè, qualche giocatore per domenica mi è rimasto!”. E’ stato questo l’esordio del tecnico bianconero alla vigilia della sfida contro la Roma. Massimiliano Allegri ha dato poi due indicazioni importanti per quanto riguarda la formazione. “Padoin giocherà davanti alla difesa. Ne ho provati altri, ma sarebbe un azzardo e lui domenica ha fatto bene. Dybala giocherà dall’inizio, così siete tutti felici”. E poi: “Alex Sandro e Cuadrado non sono ancora pronti. Isla non sarà convocato perché andrà via. Coman? ha chiesto di andare via”. Ecco nel dettaglio le risposte di mister Allegri ai giornalisti:

E sulla gara contro la Roma cosa ci può dire?
“La Roma avra’ il dente avvelenato perché è da due anni che arriva seconda. Ed ha tutte le carte in regola per vincere lo scudetto, come d’altronde la Juve. Roma-Juve è una delle partite più importanti del campionato. Mi auguro anzitutto che domani si viva una giornata di sport e di spettacolo, senza violenza né all’esterno né all’interno dello stadio”.
Gli obiettivi?
“Abbiamo il campionato da affrontare, abbiamo un girone di Champions difficile, ma assolutamente possibile. Quando saremo tutta la squadra che ha i cambi, una rosa importante, in grado di affrontare tutte e tre le competizioni, compresa la Coppa Italia”.
Zaza andrà via?
“No resta con noi. E’ giovane ed è nel giro della Nazionale. Bisogna avere pazienza nella crescita di questi giocatori. Così come è stato l’anno scorso con Morata e Coman. Avremo tutta la stagione davanti. Non si può avere tutto e subito. Ci vorrà molta calma”.
Giocheranno Alex Sandro e Dybala?
“Alex Sandro è ancora dietro, Cuadrado sarà un cambio importante. Dybala sarà titolare. Così siete felici tutti”.
Il mercato cosa porterà?
“E’ importante avere giocatori tecnici. Sarà importante per il campionato e per l’Europa”
Chi giocherà davanti alla difesa?
“Probabilmente Padoin. Ho provato, per togliermi dei dubbi, anche altri, però sono tutti azzardi e quindi bisogna scegliere con logica quello che è più bravo a giocare davanti alla difesa. Padoin domenica ha fatto una buona partita, ma purtroppo la partita di domenica è stata valutata soprattutto per il risultato, ma la Juventus ha fatto una bella partita”.
Altre cessioni?
“L’uscita di Llorente era programmata, mi dispiace perché lo scorso anno mi ha dato tanto. Isla non sarà convocato domani e sarà un’altra uscita. Gli altri vengono a Roma a giocare la partita”.
Coman è andato via?
“Sì, c’è stata la volontà del calciatore di andare, la società ha fatto le sue valutazioni e credo si stata una buona operazione. E’ un ragazzo del ’96, lo scorso anno ha giocato molto e quest’anno ha iniziato giocando la Supercoppa. Tenere calciatori controvoglia non fa bene: bisogna voler stare all’interno di un gruppo e alla Juventus”.
  •   
  •  
  •  
  •