Novità Serie A 2015 2016: mercato, tecnologia, rose e cartellini

Pubblicato il autore: Simone Cerroni Segui


novità serie a 2015 2016NOVITÀ SERIE A 2015 2016: MERCATO, TECNOLOGIA, ROSE E CARTELLINI –
 Giornate d’estate passando a contare i giorni. Un countdown come tutti gli anni quasi in rewind che pittorescamente si potrebbe affiancare ad un quadro surrealista alla Dalì dove il tempo è distorto. L’attesa ormai è finita. La Serie A riparte con tante novità: dal mercato, alle telecamere di porta (il tanto chiacchierato “occhio di falco”), fino ad arrivare al tetto alle rose.
NOVITÀ SERIE A 2015 2016: IL MERCATO – Dopo tanti anni il cielo italiano, saccheggiato negli stagioni scorse ed eclissato da quello della Liga, Premier e Bundesliga, si riaccende di stelle. E allora arrivano i nomi e i milioni investiti che non ti aspetti. Ecco Mandzukic per la Juve orfanadi Tevez, e poi Dzeko alla Roma e Bacca al Milan: squadre che hanno speso e rinnovato molto. Come ha speso molto l’Inter di Mancini, obbligato a portare i risultati a casa. Lui chiede e Thohir compra. Kondogbia, Montoya, Miranda, Murillo e ultimo, non per importanza, Jovetic. Anche dalle panchine parte il rinnovamento. La scommessa Sarri a Napoli, la rifondazione Milan affidata a Mihajlovic e il nuovo progetto viola di Paulo Sousa.
NOVITÀ SERIE A 2015 2016: GOL LINE, TELECAMERE DI PORTA (L’OCCHIO DI FALCO) – Ma la novità Serie A 2015 2016 più evidente sarà l’ingresso della tecnologia negli stadi. Spese folli insomma. D’altronde non c’è miglior modo per riparare i bilanci se non quello di investire. Soldi spesi dalle società anche per la tecnologia. E’ l’anno della goal line. Impegno da 2,3 milioni all’anno per società. Saranno sette le telecamere per porta che serviranno a evitare i gol fantasma. La rete è segnalata all’arbitro con una vibrazione nell’orologio da polso.
NOVITÀ SERIE A 2015 2016: ROSE E AMMONIZIONI – La Serie A prende il via anche con le nuove regole sulle liste giocatori. Squadre a 25 giocatori, di cui 8 formati localmente (cioè tesserati per tre stagioni tra i 15 e i 21 anni) e nello specifico 4 nello stesso club e 4 in un qualsiasi club italiano, ovvero tesserati per almeno tre anni nel nostro paese. Modifiche anche in materia di sanzioni per cumulo di ammonizioni. Ci vorranno ben 5 cartellini, e non più quattro, per essere squalificati. Insomma una vera e propria rivoluzione, all’altezza di uno dei campionati più belli del mondo. Sì….ci divertiremo.

  •   
  •  
  •  
  •