Allegri e Barzagli parlano di partita gestita male e Stellone si gode il pareggio

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

Fotoagenzia Bruno Peruzzini 3 Giornata Campionato Italiano di Calcio Serie a 2015-2016. Juventus-Chievo Verona. Torino-12-09-2015.Nella Foto:massimiliano allegri

C’è un po’ di amarezza dopo la prestazione, dove la Juventus non ha saputo gestire la partita ed ha mancato di lucidità nel finale.

Secondo pareggio casalingo per la Juventus, che intoppa anche con il neo promosso Frosinone regalando il primo punto del campionato ai cioiciari. C’è un po’ di amarezza che dopo una prestazione del genere ci sta. E comprensibile il malumore dei tifosi se si pensa che l’Inter dista 10 punti in classifica! La squadra di Allegri ha provato a vincere fino alla fine e quando si prende un gol così, su calcio d’angolo, allo scadere c’è ancora più rammarico, ma vanno dati anche i giusti meriti al Frosinone che ci ha creduto fino all’ultimo secondo.

Le prestazione c’è stata certamente le innumerevoli azioni da gol si sono viste, ma senza gol non si va da nessuna parte. La mancata gestione del vantaggio a 15 minuti dalla fine credo c’entri poco, la Juventus, ha avuto diverse occasioni per andare in gol,  e non sono state sfruttate al meglio, ed in occasione della rete subita, è stata gestita male tutta la situazione, perché quando si è nei “secondi”  finali una squadra “Europea” come la Juventus dovrebbe comportarsi meglio.

Leggi anche:  La Roma e Mkhitaryan, il suo devastante gioiello

Ecco Le dichiarazioni di Mister Allegri e Barzagli:

Allegri:Dobbiamo crescere velocemente, più che arrabbiato sono dispiaciuto, ma rimango lucido nel vedere le cose, è un passaggio normale che questa squadra deve fare, anche se andrebbe fatto con la vittoria.”

Sul calcio d’angolo l’unica “accusa” alla squadra.

“ Continuiamo a forzare le giocate quando si deve rallentare, e stiamo pagando con punti lasciati per strada», ha aggiunto il mister ai microfoni di Mediaset Premium e Sky. «La crescita deve però avvenire con le vittorie e non con gli errori, che paghiamo. Ci vuole pazienza e tempo quando hai giocatori con certe caratteristiche, mi riferisco ai giocatori giovani. Dobbiamo lavorare per migliorare la squadra e portarla a certi livelli: dobbiamo crescere, se no restiamo una squadra che può vincere con tutti e perdere con tutti”.

Infine Allegri ha spiegato come la troppa calma, nelle fasi conclusive sia costata troppo.

Leggi anche:  Un Ibrahimovic famelico...

“Sono arrabbiato perché dobbiamo crescere velocemente, ma le prestazioni di squadra al momento dicono che solo la partita di Roma è stata negativa”.

Il gigante buono Barzagli invece ha detto: “ Partita gestita male il finale ” La beffa del finale brucia e come al possente difensore, che alla fine la pensa nello stesso modo del mister. Ecco le sue parole:

“Abbiamo gestito male gli ultimi minuti, è stato il commento del centrale difensivo, oggi partito per la quarta volta da titolare in campionato. E’ un peccato concedere un calcio d’angolo al 93. Poi può succedere di tutto. E così è stato. E’ un 1-1 duro da digerire, ma è andata così. Il primo tempo è stato un po’ così così, ma nel secondo tempo abbiamo creato diverse occasioni. C’è mancato qualche spunto ma non dovevamo arrivare a concedere quel corner, è stato un errore che ci siamo andati a cercare”.

Sabato contro il Napoli interessa capire a tutti la crescita della squadra. Il test è di massimo rilievo per capire cosa manca a questa Juventus, e che cosa c’è in quei 10 punti in più dell’ Inter, che sembra non mancare nulla che con l’arrivo di Jovetic e altri, ha trovato la completezza della squadra.

Leggi anche:  Piccinini su Conte: "L'Inter non ha avuto ferocia? Troppo semplice. A questo punto anche io potrei fare l'allenatore"

Foto di Bruno Peruzzini

  •   
  •  
  •  
  •