Digne: “La Roma mi seguiva da anni. Qui l’atmosfera è familiare”

Pubblicato il autore: Lorenzo Matricardi Segui

Digne

Lucas Digne, attualmente in prestito alla Roma dal Paris Saint-Germain, ha recentemente raccontato all’Equipe le sue prime impressioni dell’esperienza in giallorosso. Queste le sue parole:
“In tre partite ho avuto l’occasione di affrontare i campioni d’Italia e i campioni d’Europa, è andato tutto velocemente, ma sono stato accolto bene da tutti, staff e spogliatoio. Appena sono arrivato Totti ha detto: ‘lasciatelo tranquillo’. Il clima qui è familiare”.

Digne ha poi parlato del diverso rapporto con Blanc e con Garcia. Con il tecnico del Psg il terzino non ha mai avuto un rapporto idilliaco: “È il suo modo di fare, mentre a Roma lo staff è molto vicino ai giocatori. Avere la fiducia dell’allenatore è importante, ma non sono venuto a Roma solo per Garcia. È un club che mi segue da anni e avevo altre offerte dall’Inghilterra, ma qui ho sentito la volontà di tutti e sapevo cosa voleva l’allenatore da me”.

Sugli obiettivi personali Digne non ha dubbi: “Non dipende tutto da me, ma finchè sono qui darò tutto per la Roma. L’Europeo è un mio obiettivo, ma per centrarlo devo giocare e a Parigi non succedeva, mentre a Roma ho la possibilità non solo di migliorare tatticamente, ma di andare in campo contro squadre come il Barcellona. Invece a Parigi partite del genere le potevo solo guardare dalla panchina”. L’ultima battuta di Digne è dedicata al discusso gol subito contro il Barcellona: Messi mi ha pestato un piede facendo fallo. A fine partita si è pure scusato”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Morte Maradona, la poesia di Federico Buffa: "Uno così non può ricapitare mai più" (TESTO e VIDEO)