Frosinone-Roma, due squadre a confronto

Pubblicato il autore: Lorenzo Matricardi Segui

Frosinone-Roma

È previsto per sabato alle 18 il fischio d’inizio di Frosinone-Roma, anticipo della terza giornata del campionato di serie A. Sulla carta i padroni di casa partono nettamente sfavoriti, ma c’è da stare certi che gli uomini di Stellone ce la metteranno tutta per creare delle difficoltà ai propri avversari e regalare una buona prestazione ai tifosi, che accorreranno numerosissimi allo stadio per sostenere la squadra ciociara.

Frosinone-Roma è una partita che mette a confronto due squadre agli antipodi dal punto di vista dei “numeri”. Il primo dato significativo in questo senso è il monte ingaggi dei due club: 8 milioni per il Frosinone – il più basso della Serie A – contro i 113 della Roma. Basti pensare che il giocatore più pagato dei giallorossi è Daniele De Rossi, con i suoi 6,5 milioni netti, mentre per i gialloblu il più ricco è Longo, che percepisce 0,3 milioni l’anno.

E che dire degli allenatori? Se Stellone guadagna circa 0,1 milioni, il suo collega Garcia ne percepisce 2,8 a stagione. Frosinone-Roma mette in risalto anche la differenza di abitanti delle due città laziali: se la prima conta circa 50.000 abitanti, l’intero Comune di Roma supera addirittura i 3 milioni. Lo stadio Matusa – già esaurito in vista del match di sabato – conta 8.000 posti a sedere, meno di una curva dell’Olimpico di Roma, che può contenere più di 70.000 persone.

La distanza tra i due club è sottolineata anche dal singolare dato secondo il quale, nella stagione 1992-1993, mentre Francesco Totti esordiva tra i professionisti nella massima serie, il Frosinone chiudeva al 13° posto nella classifica del Campionato Nazionale Dilettanti. Nonostante le differenze tra i due club, i tifosi ciociari si augurano comunque che Frosinone-Roma possa essere una partita combattuta e che possa portare ai gialloblu i primi punti di questo campionato.

  •   
  •  
  •  
  •