Highlights Serie A Genoa Milan: riviviamo tutte le azioni salienti del match

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri Segui

highlights serie a genoa milan

HIGHLIGHTS SERIE A GENOA MILAN – Il Milan di Sinisa Mihajlovic è andato in scena nel suo primo ‘lunch match’ della stagione ieri allo stadio ‘Marassi’ di Genova contro un Genoa in crisi di risultati dopo i soli tre punti conquistati nelle prime cinque giornate. I rossoneri, per contro, vengono da due vittorie consecutive ottenute in casa sul Palermo e a Udine contro la formazione locale, e hanno cercato di dare quella continuità di risultati che manca da più di un anno. Tra i ‘grifoni’ si è registrato l’importante ritorno di Leonardo Pavoletti dall’infortunio, con Gasperini che non ci ha pensato su due volte nel buttarlo nella mischia sin dal primo minuto, ritrovando cosi quel reale centravanti d’area di rigore che tanto è mancato sino ad ora. Nelle fila dei rossoneri, invece, il ‘turnover’ in attacco questa volta colpisce Carlos Bacca, che lascia spazio all’inedito duo Balotelli-Luiz Adriano.

HIGHLIGHTS SERIE A GENOA MILAN, IL MATCH – Una partita dai due volti e del tutto inattesa quella che si è disputata ieri. Il Genoa, infatti, si conferma autentica ‘bestia nera’ per i rossoneri riuscendo a spuntarla per la terza volta consecutiva (i genoani hanno vinto anche i due incontri della scorsa stagione) e portando cosi a casa tre punti che sanno di ‘bombola d’ossigeno’ vista la deficitaria condizione in classifica. Per il Milan, invece, una brusca frenata che mostra ancora una volta l’incompiutezza della squadra rossonera, la quale replica la prestazione esibita a Udine: un tempo di grande intensità, quadratura dei ruoli e anche tante occasioni da gol create, contro un tempo letteralmente ‘regalato’ alla squadra avversaria, dove l’undici milanista è stato per larghi tratti irriconoscibile. Ma questa volta, rispetto alla partita vinta con l’Udinese, l’aggravante per i rossoneri è l’aver giocato molto meglio il secondo tempo, e per giunta in inferiorità numerica (espulso Romagnoli per doppio cartellino giallo), che non il primo, quando le due compagini si sono potute affrontare a parità di condizioni. Nella prima frazione di gioco, infatti, si è visto un Genoa temerario e combattente proprio come piace a Gasperini, che riusciva ad arrivare sempre per primo sul pallone e in grado di mettere in difficoltà tutti i reparti della squadra allenata da Mihajlovic. Ovviamente i genoani fisicamente non potevano tenere quei ritmi per tutta la partita e, complice l’espulsione del nuovo centrale difensivo milanista, magari hanno pensato di poter gestire tranquillamente l’incontro, senza però fare i conti con la voglia di reazione di un Milan guidato dall’ennesima prestazione di qualità e sacrificio di Mario Balotelli, totalmente un’altra persona rispetto a quella vista fino allo scorso anno. ‘SuperMario’ gioca una partita superba, non perdendo quasi mai il pallone e permettendo alla propria squadra di guadagnare metri fondamentali sul campo in momenti di gioco che lo richiedevano particolarmente. Ma non solo, il ragazzo nativo di Palermo non ha mai reagito alle provocazioni avversarie, riuscendo a chiudere la partita senza cartellini e con totale impegno verso la maglia e i compagni di squadra. Con loro, e soprattutto con il compagno di reparto Luiz Adriano, ha spesso cercato lo scambio per creare quell’intesa mai trovata con Carlos Bacca a Udine. A fine partita, e negli ultimi dieci minuti in particolare, quando si doveva provare il tutto per tutto, Sinisa Mihajlovic ha dato vita al tanto invocato tridente, togliendo un sempre positivo Giacomo Bonaventura per inserire l’attaccante colombiano ex Siviglia. Certo dieci minuti non sono un’eternità, ma è anche vero che in questi frangenti finali il ‘Diavolo’ non è quasi mai riuscito ad arrivare pericolosamente dalle parti di Lamanna. Ma adesso basta parole, diamo spazio alle immagini e riguardiamo quanto successo grazie agli Higlights Serie A Genoa Milan.

Leggi anche:  Maradona è andato dal "Barba", basta coi moralismi

HIGHLIGHTS SERIE A GENOA MILAN, LA SITUAZIONE IN CLASSIFICA – Come detto, grazie a questo successo, il Genoa risale al quattordicesimo posto con sei punti in compagnia dell’Udinese e in attesa di Frosinone-Empoli (in campo quest’oggi alle ore 19). Se i toscani dovessero vincere, scavalcherebbero nuovamente i ‘grifoni’ spingendoli al quindicesimo posto, a dimostrazione della falsa partenza genoana. Il Milan, invece, viene agganciato dal Napoli al nono posto con altrettanti punti, e domenica prossima, nel posticipo serale, ci sarà proprio lo scontro diretto, che a questo punto ricoprirà ancora più importanza per capire quale sarà il proseguo della stagione rossonera.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,