Roma, adesso nemmeno Gervinho è inamovibile

Pubblicato il autore: Lorenzo Matricardi Segui

Roma

È iniziata la terza stagione di Gervinho con la maglia della Roma, ma questa volta qualcosa sembra cambiato rispetto agli anni passati. Fortemente voluto da Rudi Garcia nell’estate del 2013, l’ivoriano è sempre stato una pedina fondamentale nello scacchiere del mister. La sua imprevedibilità e le sue improvvise accelerazioni hanno seminato il panico nelle difese avversarie durante la sua prima stagione in giallorosso. Più deludente lo scorso campionato, quando Gervihno è apparso incapace di ripetere le giocate e le prestazioni che avevano fatto innamorare di lui i tifosi della Roma. La terza stagione, dunque, sarà quella della verità: dopo essere stato a un passo dal trasferimento in estate, il giocatore non ha ricevuto altre offerte ed è rimasto nella capitale deciso a dimostrare il suo valore.

La prima apparizione stagionale, contro il Verona, è stata però deludente e la sensazione è che perfino per Garcia ormai il suo pupillo non sia più un giocatore insostituibile. Se nella stagione 2013-2014 Gervinho aveva saltato solamente il match contro il Sassuolo e in quella successiva solamente tre partite, l’allenatore ha invece deciso di tenere in panchina l’attaccante nella seconda di campionato contro la Juventus. A lui sono stati preferiti Salah, che offre altrettanta corsa ma maggiore tasso tecnico, e Iago Falquè, che garantisce un grande lavoro in fase di copertura e maggiore equilibrio a tutta la squadra. Nonostante il feeling con Rudi Garcia, quindi, al momento non è facile prevedere con che regolarità Gervinho sarà schierato nell’undici titolare della Roma.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,