Roma, Ashley Cole rimane ma è fuori dal progetto

Pubblicato il autore: Lorenzo Matricardi Segui

Roma

Durante tutta la sessione di calciomercato appena conclusa, parallelamente al lavoro di acquisti e cessioni, la Roma ha condotto un’interminabile trattativa con Ashley Cole nel tentativo di trovare un accordo tra le due parti che portasse a una rescissione consensuale del contratto del terzino inglese. Cole è arrivato nella capitale un anno fa e ad attenderlo a Fiumicino ha trovato una folla acclamante di tifosi entusiasti dell’acquisto di un giocatore tanto esperto e con un Palmares invidiabile.

La società, dal canto suo, sperava di poter ripetere l’operazione Maicon, che tanto bene aveva fatto nella sua prima stagione con la maglia della Roma. Cole però non ha mai convinto né Garcia né tantomeno la piazza giallorossa e già dopo poche settimane ha perso il posto da titolare a vantaggio di Holebas – acquistato nelle ultime ore di mercato proprio per le poche garanzie offerte dall’inglese e da Emanuelson. Ashley Cole, nei tanti anni con la maglia del Chelsea, è spesso stato protagonista delle pagine dei tabloid inglesi per notizie di gossip poco lusinghiere e anche a Roma si è fatto notare per alcune sue dichiarazioni riguardanti la tolleranza italiana sul bere alcolici e fumare.

Da Trigoria parlano di lui come di un professionista esemplare, che non ha mai saltato un allenamento e non ha mai creato problemi di alcun tipo, ma le sue prestazioni scadenti hanno convinto la Roma a non puntare più su di lui e a cercare la via della rescissione. Cole ha però rifiutato le varie offerte della società, forte dei 2,5 milioni netti a stagione percepiti ed è dunque molto probabile che l’inglese resti a Roma almeno fino a gennaio anche se ormai non rientra più nei piani della società e di Rudi Garcia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: