Statistiche di Roma-Sassuolo: De Rossi corre di più, Iturbe…

Pubblicato il autore: Massimo Scialla Segui

Statistiche di Roma-Sassuolo

Confermato un inizio di stagione a singhiozzi per la Roma di Garcia, che viene bloccata sul pari dal Sassuolo, all’Olimpico. I giallorossi hanno alternato prestazioni convincenti, contro Juventus e Barcellona, a prove deludenti anche sotto il profilo delle prestazioni, contro Verona, Frosinone e, appunto, Sassuolo.
Analizziamo la partita attraverso una lente di ingrandimento che difficilmente distorce la realtà, quella dei numeri, servendoci delle statistiche di Roma-Sassuolo.

Un dato che fornisce un primo punto di riferimento è quello del possesso palla: i giallorossi hanno tenuto il pallone tra i piedi per il 63% del tempo effettivo, e per oltre la metà di questo hanno esercitato il possesso della sfera nella porzione avversaria del terreno di gioco. Il Sassuolo, di contro, ha puntato per lo più sulle ripartenze, totalizzando un possesso palla nella metà campo giallorossa di soli 6 minuti e 50 secondi complessivi. Numeri che vengono supportati, ad esempio, dai dati sui tiri in porta e sui calci d’angolo: 7 le conclusioni nello specchio dei giallorossi, 4 quelle dei neroverdi, mentre i corner battuti dai capitolini alla fine del match saranno addirittura 14, contro i 3 degli emiliani.
Significativo un dato sulle occasioni da rete: è Salah ad averne avute di più, ben 5, avendone finalizzata però solamente una, in occasione dello splendido gol da appena fuori area. Bravo Consigli – o poco cinico l’egiziano – a vanificarne tre nel primo tempo, una nel secondo.

Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quinta giornata

Leader della particolare classifica “palle recuperate” è Francesco Acerbi, ottima prestazione la sua; miglior recuperatore di palloni per la Roma è stato invece Iturbe, poco incisivo in avanti ma concentrato in fase di non possesso. Per quanto riguarda la ranking delle palle perse, a svettare in testa non è un attaccante come ci si aspetterebbe , ma Maicon che, così come Torosidis, è apparso spesso slegato dai meccanismi del resto della squadra.
Chiudiamo con dei dati sui chilometri percorsi: le statistiche di Roma-Sassuolo ci dicono che De Rossi ha corso più di tutti, 11.119 km, nel tentativo di fare da collante ad una squadra lunga che ha reso la difesa troppo vulnerabile agli inserimenti delle ali di Di Francesco; segue subito Missiroli, con 11.022 km, partita di gran rendimento. Dal terzo al sesto posto in questa particolare classifica rispettivamente Magnanelli, Pjanic (curioso trovarlo tra i primi in questo senso, dato il recupero appena ultimato dall’infortunio al polpaccio) e Defrel, che ha evidentemente disputato una partita sì di qualità, impreziosita dal gol, ma anche di grande sacrificio.

Leggi anche:  Infortunio Belotti, il Torino pronto a recuperare il Gallo: salterà la Coppa Italia, ma ci sarà con la Sampdoria

*Le statistiche di Roma-Sassuolo sono state riprese dal sito ufficiale della lega di Serie A.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •