Bologna, Rossi in bilico: pronti Donadoni e Guidolin

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Delio Rossi
Situazione tesa in casa Bologna. La dirigenza sembra aver mal digerito la quarta sconfitta consecutiva (0-1 in casa con il Palermo) e la settima in otto partite complessive. Il Bologna si trova infatti solitario all’ultimo posto in classifica con soli 3 punti conquistati nella vittoria contro il Frosinone: poi le sconfitte con Lazio, Sassuolo, Sampdoria, Fiorentina, Udinese, Juventus e Palermo. La partita di oggi è stata decisa da Vazquez, autore del gol decisivo al 24′. Sugli scudi il portiere dei siciliani Sorrentino che ha salvato il risultato in almeno tre occasioni su Mounier, Rizzo e Mancosu. Al termine del match sonori fischi da parte del pubblico del Dall’Ara all’indirizzo di tecnico e squadra. Delio Rossi è arrivato a Bologna nel maggio scorso in sostituzione di Diego Lopez ed è stato artefice della promozione in Serie A degli emiliani: ora per prendere il suo posto sulla panchina dei rossoblù si fanno i nomi di Donadoni e Guidolin.
Il Bologna è al momento il peggior attacco del campionato, avendo segnato finora soltanto 4 gol (contro Lazio, Frosinone, Udinese e Juventus); è anche la terza peggior difesa con 13 gol subiti (1 contro Sassuolo e Palermo, 2 contro Lazio, Sampdoria, Fiorentina, Udinese e 3 subiti dalla Juventus). La prossima partita la vedrà protagonista in casa del Carpi per l’importante scontro salvezza contro gli emiliani.

Leggi anche:  Spezia-Juventus, Gyasi e la sua esultanza come CR7: ecco il motivo
  •   
  •  
  •  
  •