E’ tornato Gonzalo Higuain

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

PIPITA 5

17 minuti giocati, qualche tocco di palla, un triangolo con El Kaddouri, e mezza difesa del Legia Varsavia appesa alla sua schiena, non riuscivano a mantenere. Poi, una bomba, si sente la rete della porta che fibrilla dalla violenza del tiro. Ecco Gonzalo Higuain. Un altro uomo, un altro calciatore con l’avvento di Maurizio Sarri. Che gli ha dato la massima fiducia, ma con un desiderio: vederlo sorridere e fino ad ora, il tecnico azzurro, sorriderà prima lui. 6 gol in 5 partite. In estate, la maggior parte dei critici, o dei tifosi delusi da lui, per quel rigore sbagliato, lo volevano via. Era ingrassato, dicevano, era rimasto 2 settimane in più in vacanza dopo la Coppa America, una rissa sfiorata in Spagna. Intanto, è tornato carico e voglioso. Già due doppiette, e la prodezza di ieri, che ha chiuso il match in Polonia. Un attaccante dal quale il Napoli prescinde, senza di lui, è difficile immaginare chi può sostituirlo. Ed emergono già i paragoni con Cavani, che potrebbero anche essere messi da parte. Uno è un attaccante più mobile che gira intorno le difese. Il Pipita è un bomber vecchio stampo, gioca di sponda, fa salire la difesa, ed è un pò più cattivo e rabbioso. Ora c’è il Milan, altro bersaglio preferito dell’attaccante argentino. Ha fame Higuain, e si vede.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Tardelli chiarisce: "Maradona alla Juve non sarebbe stato il genio che é diventato"