Il Napoli alla prova del nove

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Napoli
A Napoli si respira un’aria diversa. Sembrano lontanissimi i momenti di qualche mese fa, dove la piazza era caduta in un vortice di depressione calcistica causata dal biennio Benitez. In città ora tutti parlano del Napoli e del mago Sarri che sta facendo miracoli recuperando giocatori dati per bidoni (Koulibaly e Jorginho su tutti) e restituendo il sorriso a chi lo aveva perso per vari motivi (Higuain e Callejon). La domanda è sempre una, a cui non è facile dare una risposta: sarà mai possibile quest’anno lottare davvero per lo scudetto? Il Napoli è reduce da sei anni consecutivi nelle coppe europee ma, eccetto il secondo posto targato Mazzarri, negli ultimi anni non è riuscito davvero ad arrivare fino in fondo per la corsa scudetto.
Stasera al Bentegodi una parte di questa domanda avrà la sua risposta: il Chievo è da sempre considerato il tabù napoletano, la bestia nera che è diventato difficilissimo battere. E dopo aver battuto nell’ordine Lazio, Juventus, Milan e Fiorentina, i tifosi si aspettano una prestazione all’altezza anche contro le cosiddette “piccole”, quelle che possono sì farti conquistare facilmente punti preziosi, ma che possono altrettanto facilmente toglierli se non affrontate con la giusta concentrazione e determinazione. Quello delle provinciali è infatti l’ultimo tabù che resta in piedi (complici i pareggi contro Empoli e Carpi) per poter cullare definitivamente il sogno scudetto.

Leggi anche:  Probabili formazioni Lazio-Sassuolo: le ultimissime
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: