Lazio,infermeria gioie e dolori: torna Klose, si ferma Djordjevic

Pubblicato il autore: Cristina G. Segui

Buone notizie in casa Lazio, pare infatti che la sosta per le nazionali sia piovuta sulla squadra di Pioli come una vera e propria benedizione, dopo la vittoria sul Frosinone che ha confermato l’imbattibilità dei biancocelesti in casa (quattro su quattro per ora i successi della Lazio all’Olimpico).
La Lazio sembra così uscita dalla crisi di intenti che si stava affacciando solo poche settimane fa e pare sempre più destinata a giocare un ruolo da protagonista in serie A anche in questa stagione, grazie anche soprattutto al provvidenziale recupero di giocatori chiave, uno su tutti: Lucas Biglia che non ha mancato di far sentire la sua presenza da quando ha rimesso piede in campo.
In questo senso l’imminente sosta in vista degli impegni nazionali sarà una vera ancora di salvezza per la Lazio che approfitterà dei giorni liberi dagli impegni di campionato per svuotare l’infermeria da giocatori fondamentali per la squadra e allo stesso tempo prendere tempo prezioso per recuperare i freschi infortuni.
CHI RIENTRA: KLOSE e DE VRIJ – Importanti rientri previsti in questo Ottobre a partire da uno degli uomini simbolo della Lazio: pare infatti che già da Domenica 18 nell’incontro contro il Sassuolo Pioli avrà a sua disposizione Miroslav Klose, di ritorno dal lungo infortunio occorso contro il Bayer Leverkusen ormai due mesi or sono. Tempo di recupero anche per il pilastro della difesa biancoceleste Stefan De Vrij, fermo da inizio Settembre per un infortunio al ginocchio subito giocando con la sua nazionale: l’olandese, non convocato questa volta da Van Gaal, avrà due settimane libere a disposizione per forzare e si rivedrà in campo con tutta probabilità nel prossimo incontro di Europa League contro il Rosemborg (previsto per il 22 di Ottobre).
Pioli potrà inoltre contare sull’apporto del ritrovato Antonio Candreva, ormai tornato pienamente in condizione e già visto in panchina nel match contro il Frosinone nonché di Mauricio, che non si è lasciato fermare dal naso fratturato rimediato nel corso dell’ultimo impegno di campionato (giocherà con una mascherina protettiva avendo rifiutato l’intervento che avrebbe allungato i tempi di recupero).
Altra vittima dell’incontro contro la squadra ciociara è Federico Marchetti (per lui cinque punti allo zigomo sinistro), che da Twitter rilancia ai suoi sostenitori la voglia di tornare presto in campo, rassicurando sulle proprie condizioni fisiche: pare proprio che lo scontro con Paganini non abbia scalfito lo spirito del portiere di Bassano del Grappa che dichiara di non vedere l’ora di tornare tra i pali.

GLI STOP: BASTA E DJORDJEVIC – Marchetti tornerà probabilmente in campo per la gara di Reggio Emilia, ma in casa Lazio è attualmente preoccupazione per altri due giocatori infortunati proprio contro il Frosinone. Dusan Basta pare infatti abbia rimediato nel match una lussazione alla spalla che lo obbligherà a indossare un tutore e restare fermo per almeno due settimane, salterà la partita con il Sassuolo, ma potrebbe farcela per quella successiva contro il Torino. Destano inoltre particolare preoccupazione le condizioni di Filip Djordjevic, sottoposto nella giornata di ieri a controlli per un problema all’adduttore. Tali controlli hanno rivelato una lesione muscolare tra il primo e il secondo grado che lo terrà con tutta probabilità lontano dai campi per almeno un mese: una spirale negativa senza via di uscita per l’attaccante serbo, già in ripresa dai problemi alla caviglia che avevano minato il suo inizio di stagione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, Sassuolo Inter dove vederla in tv e streaming