Napoli, i numeri sono da scudetto

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Napoli
Il primo posto dista soltanto 3 punti (15 contro i 18 della Fiorentina battuta ieri al San Paolo), in città si comincia a sognare ma il primo a voler rimanere con i piedi ben saldi al terreno è Maurizio Sarri. Troppo poche 8 partite di campionato, a suo avviso, per delineare le possibili partecipanti alla lotta scudetto. E così, dopo aver smorzato i toni nel momento di difficoltà iniziale (2 punti nelle prime 3 partite), ora sta cercando ugualmente di spegnere l’eccessivo entusiasmo, legittimato dalle tre vittorie consecutive contro Juventus, Milan e Fiorentina con 8 gol fatti e soltanto 2 subiti. Merito della strepitosa annata della coppia Higuain-Insigne, i due campioni che stanno trascinando la squadra segnando 12 gol in due delle 18 marcature complessive della squadra. Jorginho è la scoperta tattica più sorprendente, Hysaj spostato a destra per far posto a Ghoulam sulla sinistra sta diventando la rivelazione di questa squadra, Koulibaly sembra ora davvero un difensore da grande squadra europea con uno come Pepe Reina alle spalle ad infondergli fiducia e convinzione. Le chiavi del gioco sono state affidate ad Insigne, che ha già tirato 28 volte (13 nello specchio). Tutti i big match finora sono stati vinti: al San Paolo sono cadute nell’ordine Lazio (5-0), Juventus (2-1) e Fiorentina (2-1), mentre il trionfo di San Siro contro il Milan (0-4) è ancora vivo nell’immaginario collettivo. Anche i numeri confermano che questa squadra sembra avere davvero quest’anno la possibilità di puntare allo scudetto: Insigne ha già stabilito il suo record di gol in Serie A (6) ed ha partecipato a 9 gol della squadra (6 gol e 3 assist, nessuno come lui in campionato). Il Napoli è al momento il secondo miglior attacco dietro soltanto alla Roma (20), segna da 22 partite consecutive in casa in Serie A con una media di 2.6 gol a partita e non perde da 7 partite (striscia d’imbattibilità al momento più lunga in Serie A).
Gonzalo Higuain, autentico trascinatore, ha segnato 11 gol nelle ultime 8 partite al San Paolo.

Leggi anche:  Napoli, esame per Gattuso: vietato fallire in Coppa Italia
  •   
  •  
  •  
  •