Napoli, la rivincita di Koulibaly e Jorginho

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Koulibaly e Jorginho
Il simbolo del Napoli di Sarri sono soprattutto loro, due presunti partenti che non si aspettavano di diventare titolari fissi nel giro di poche partite: Koulibaly e Jorginho.
Il primo è stato dato per partente questa estate, con tanto di acquisto di Vlad Chiriches da parte della società; il secondo non ha mai offerto prestazioni all’altezza in due anni e mezzo, complice il centrocampo a due di Rafa Benitez che lo penalizzava non poco.
Quest’anno con Maurizio Sarri la musica è cambiata: il centrocampo è diventato a tre e Jorginho può ora esprimere le sue qualità in cabina di regia supportato da due mezzali (come accadeva a Verona) e Mirko Valdifiori, suo rivale per un posto da titolare, si è dovuto quasi sempre accontentare di un posto in panchina. Koulibaly sembra ora aver ritrovato la fiducia e la serenità che aveva perso all’inizio della stagione scorsa, quando Benitez lo accantonò in panchina dopo un inizio promettente ma con qualche sbavatura di troppo. Il tecnico toscano d’altronde sembra avere le idee chiare: “Koulibaly potrebbe giocare in qualsiasi squadra al mondo, se impara tre movimenti può giocare nel Barcellona.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  SKY o DAZN? Dove vedere Torino Sampdoria in streaming e in diretta tv, Serie A 9° giornata