Pallotta: “Non sono felice, ma diamo tempo a Garcia”

Pubblicato il autore: Emanuele Angelini Segui

Pallotta: "Non sono felice, ma diamo tempo a Garcia"

ROMA, LE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE PALLOTTA Nell’ambiente Roma continua a tenere banco, soprattutto nei media e tra i tifosi, il dibattito sul futuro del tecnico Rudi Garcia; tra chi vorrebbe esonerarlo e sostituirlo magari con un nome tra Ancelotti, Montella e Spalletti e chi, invece, ritiene sia giusta ancora dare fiducia al tecnico francese che, dopo tutto in due stagioni complete alla Roma ha ottenuto due secondi posti. In molti, in ogni caso, hanno chiesto nei giorni scorsi una presa di posizione della società. Presa di posizione che è arrivata oggi, con le dichiarazioni del presidente James Pallotta in esclusiva a Il Tempo.

La prima dichiarazione del presidente Pallotta sul momento che sta vivendo la Roma è :“I’m not happy”. Uno stato d’animo comprensibile visto che i risultati dei giallorossi in questo inizio di stagione con sole 3 vittorie su 8 partite disputate tra Campionato e Champions. Allo stesso tempo, però, Pallotta ci tiene a difendere Rudi Garcia, che definisce “il primo allenatore che ho scelto io”. “Rudi può mettere le cose a posto – ha dichiarato Pallotta – Deve trovare la giusta combinazione tra la forza e i punti deboli dei singoli calciatori. Sono arrivati diversi giocatori forti e abbiamo preso dei giovani che faranno grandi cose nei prossimi anni. Abbiamo giocatori eccellenti, adesso Rudi deve sapere chi far giocare insieme a chi”.

Il viaggio di Pallotta in Italia, che sembrava essere fissato per i primi di ottobre insieme ai suoi Boston Celtics che martedì giocano in amichevole a Milano contro l’Olimpia, è stato invece rimandato almeno di un paio di settimane. A tal proposito Pallotta ha scherzato sul suo ritorno allo stadio: “Se verrò all’Olimpico? No, i tifosi mi odiano”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 10.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN