Precedenti Sampdoria Verona: le tifoserie sono gemellate dagli anni Settanta

Pubblicato il autore: Susanna Terribile Segui

PRECEDENTI SAMPDORIA VERONA. La Sampdoria di Walter Zenga contro l’Hellas di Mandorlini: i blucerchiati sono esattamente a metà classifica a causa di qualche errore commesso nelle ultime giornate, il Verona deve fare i conti con il lungo infortunio di Luca Toni e con gli scarsi risultati ottenuti in questo avvio di campionato che ha fruttato solo cinque punti in otto partite.
Sono ventuno gli incontri disputati al Ferraris di Genova tra Samp e Hellas Verona, il primo scontro risale alla stagione 1957/58 che finì con un pareggio e un goal a testa. Il bilancio complessivo è comunque in favore dei liguri che hanno centrato la vittoria ben 13 volte, i pareggi sono stati 7. Il Verona ha espugnato Marassi solo una volta nella storia dei due club. L’ultimo scontro è avvenuto alla trentatreesima giornata dello scorso campionato di Serie A quando al goal di De Silvestri e al momentaneo vantaggio della Samp rispose Toni, inchiodando il risultato sull’1-1.
PRECEDENTI SAMPDORIA VERONA. Negli anni in cui i due team si sono confrontati tra le mura del Ferraris, il Doria ha segnato trentacinque reti contro le tredici degli scaligeri. Le partite con più goal sono state il 3-2 del dicembre ’68 e il 5-0 apparso al termine della ventinovesima giornata 2013/2014 sul tabellone dello stadio ligure correlato dai nomi dei marcatori: Sansone, Renan, Soriano (doppietta), Palombo.
SAMPDORIA VERONA, le tifoserie. La Sampdoria può contare su un nutritissimo gruppo di sostenitori, dal 1969 la Gradinata Sud a Marassi è occupata dal tifo organizzato dei Fedelissimi e degli Ultras Tito Cucchiaroni. Una curiosità: i doriani furono tra i primi ad utilizzare la denominazione Ultras, intesa però come acronimo di “Uniti Legneremo Tutti i Rossoblù A Sangue”, nonostante lo slogan d’incitamento, i blucerchiati si dichiarano totalmente apolitici.
Sotto i colori sociali dell’Hellas Verona, invece, coesistevano in maniera pacifica supporters provenienti sia dagli ambienti di destra (Gioventù Scaligera,Verona FrontHellas Army) che dagli ambienti di sinistra (Rude Boys), riunite sotto il nome di Brigate Gialloblù. Dopo lo scioglimento delle Brigate, causato dell’anima troppo eversiva del gruppo, i sostenitori veronesi non diminuirono affatto e seguirono la squadra anche nella dolorosa retrocessione in C 1.
Oggi gli aficionados di Sampdoria e Verona sono legati da un gemellaggio che risale al 1973, anno in cui prima della partita al Bentegodi le due tifoserie si riunirono, trasformando in amicizia le rivalità sorte con gli scontri nella partita di andata.

Leggi anche:  Le commoventi parole di Milik alla città e ai tifosi del Napoli: "Mi porto via un pezzo di voi" (VIDEO)

Per quanto riguarda le squadre in campo, gli scaligeri dovranno faticare un po’ per controllare la fase offensiva della squadra di casa. Mandorlini cercherà di non subire goal così come ha fatto Stellone nella gara Frosinone-Samp, ma non sarà affatto semplice perché, statistiche a parte, la squadra di Zenga sta dimostrando carattere e determinazione soprattutto sotto gli occhi del Ferraris. Quindi, con ogni probabilità, i gialloblù auspicano al pareggio, invece la Sampdoria punta certamente a strappare i tre punti della vittoria per risalire la classifica e ottenere una posizione utile all’ingresso nelle coppe europee.
Sampdoria Verona sarà il lunch match della nona giornata del campionato, programmato per domenica 25 ottobre alle ore 12.30, l’arbitro designato per condurre l’incontro è Maurizio Mariani di Aprilia.

  •   
  •  
  •  
  •