Sampdoria Inter, precedenti e statistiche: il pareggio manca dall’agosto 2008

Pubblicato il autore: TonyR Segui

Sampdoria Inter

Andrà di scena domani alle ore 15, allo stadio Luigi Ferraris di Genova, il match Sampdoria Inter, valevole per il settimo turno del campionato di Serie A stagione 2015/2016. La Sampdoria è reduce da una brutta sconfitta esterna patita sul campo dell’Atalanta ed ospita un’Inter col morale a terra, dopo la cocente sconfitta interna contro la Fiorentina, che ne ha minato tutte le certezze e ha fatto riemergere tutte le paure e i limiti mostrati nelle recenti passate stagioni. Da segnalare il confronto in panchina tra grandi ex come Mancini e Walter Zenga. Il pareggio è il risultato che manca da tanto in Serie A tra le due squadre al Ferraris. Infatti, la “X” è un ricordo datato agosto 2008: da allora due vittorie blucerchiate e tre nerazzurre.

Nei 58 precedenti tra Sampdoria Inter, con i blucerchiati padroni di casa, i nerazzurri si sono affermati per ben 27 volte; 20 i pareggi, mentre i tifosi doriani hanno potuto esultare per la vittoria nelle restanti 11 volte. Nella stagione 2012/2013 fu l’ex Genoa Rodrigo Palacio (ex Genoa) a decidere, con una doppietta, il match. Doppietta fatale per il bomber argentino, che nell’occasione si infortunò. Nella stagione 2010/11 fu ancora l’Inter a trionfare, grazie alle reti di Sneijder ed Eto’o, mentre nell’anno del triplete nerazzurro, fu Pazzini a decidere l’incontro di Genova a favore dei liguri. Amaro il ricordo del penultimo precedente per i tifosi blucerchiati: l’odiato ex di turno, Mauro Icardi, riuscì a realizzare una doppietta fondamentale nello 0-4 finale a favore della squadra allenata dall’ex Walter Mazzarri. Infine, nell’ultimo precedente tra Sampdoria Inter, i doriani sono riusciti a prevalere sull’Inter grazie a uno splendido gol di Eder siglato con un bolide direttamente da punizione. Infatti, prima della vittoria del marzo scorso i blucerchiati non battevano l’Inter da ben otto gare di campionato.  I blucerchiati sono riusciti a segnare più di un gol all’Inter solo in una delle ultime 17 sfide di campionato: 3-2 al Meazza nell’ottobre 2012. L’Inter ha vinto cinque delle ultime sei trasferte di campionato, mentre l’unica sconfitta è stata patita proprio a Marassi, contro il Genoa nel maggio scorso (match che ha sancito l’addio definitivo all’Europa League per i nerazzurri). Singolare, ma che deve far riflettere il popolo nerazzurro, dove sono avvenute le ultime due sconfitte esterne dell’Inter: al Ferraris, contro la Sampdoria a marzo e, appunto, contro il Genoa a maggio. La Sampdoria ha vinto fin’ora tutte e tre le gare giocate in casa in questo campionato, andando a rete almeno due volte. L’Inter, invece, è la squadra che ha schierato meno giocatori italiani in campionato: due, Santon e l’ex capitano Ranocchia.

Leggi anche:  Inter-Real Madrid, la Moviola: espulso Vidal e due rigori non dati? Ecco gli episodi chiave

Sampdoria Inter, però, è anche sinonimo di tanti gol. Infatti, sono ben 152 le reti segnate in totale, con i nerazzurri che conducono con largo vantaggio: 96 a 56. Un match che potrebbe decidersi nel secondo tempo, visto che entrambe le compagini hanno mostrato una forte predisposizione ad andare a rete nella ripresa, con i doriani  a segno per 37 volte nel secondo tempo (contro i 19 siglati nella prima frazione di gioco) e i nerazzurri a rete per 50 (contro i 46 gol nel primo tempo). Sono tre i gol di Muriel all’Inter in Serie A, in sette presenze, mentre l’ex Mauro Icardi ha siglato tre gol in altrettante presenze contro la Sampdoria. Indimenticabile, per le polemiche che ci sono state prima e dopo il match (Maxi Lopez), la doppietta al Ferraris nella prima sfida da ex, disputata con la maglia dell’Inter. Il miglior marcatore della Sampdoria, nonché capocannoniere della Serie A sino a questo momento, è Eder con 6 reti; per quanto riguarda l’Inter, invece, l’attaccante più prolifico al momento è Stevan Jovetic, il quale però non sarà della partita a causa di un problema fisico.

  •   
  •  
  •  
  •