Torino, Baselli ed il beffardo destino

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Baselli
Destino beffardo per Adriano Galliani. Il dirigente rossonero ha infatti seguito Daniele Baselli per tutta la durata del mercato estivo forte di una promessa dell’Atalanta, che nell’estate 2014 dopo aver ceduto ai rossoneri Giacomo Bonaventura, aveva garantito di trattare prima con il Milan nel caso di una cessione del giovane centrocampista. La società bergamasca ha mantenuto il patto ma il Milan ha preferito virare su altri obiettivi, arrivando a spendere 20 milioni per Bertolacci ed inseguendo, invano, Witsel. Ora sembra arrivato il momento dei rimpianti: le statistiche premiano il Torino, bravo a soffiare il centrocampista anche alla Fiorentina (che hanno poi acquistato Mario Suarez nell’affare che ha portato Savic all’Atletico Madrid) ed a portare in granata anche Zappacosta. Ecco le parole di Baselli al termine della gara di ieri: “Andare al Milan? Il Toro mi ha voluto più fortemente, ho fatto la scelta giusta. Devo ringraziare i compagni: se segno è merito loro.” Secondo queste parole quindi il Milan non sembra aver voluto realmente l’intenzione di acquistarlo. Ora Baselli è il centrocampista che ha segnato di più in questo inizio di stagione: ben 4 gol in 8 giornate, un gol ogni due partite disputate. L’ultimo proprio al Milan, che ora lo rimpiange. Il club rossonero lo stava acquistando addirittura nell’estate 2013 dopo la sua seconda stagione in prestito al Cittadella, in Serie B.

Leggi anche:  Pagelle Juventus - Bologna 2-0: centrocampo rivitalizzato, il Bologna fa troppo poco
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: