Antonio Cassano non ha fatto nessuna cassanata

Pubblicato il autore: Al Rey

Antonio Cassano non ha fatto nessuna cassanata

La Sampdoria smentisce ufficialmente la sfuriata che avrebbe fatto Antonio Cassano ieri dopo l’allenamento prima della partita contro il Milan

Antonio Cassano ha sempre avuto un carattere particolare, al punto che è stato coniato un nuovo termine per definire certi suoi tipici atteggiamenti. Le cosiddette cassanate di Fantantonio gli sono sempre state perdonate, anche perché durante la sua carriera ha giocato 404 partite segnando 113 gol. L’attaccante barese, a causa del suo carattere ha cambiato numerose squadre, tornando alla Sampdoria quest’anno dopo averci già giocato dal 2007 al 2011 mettendo insieme 96 presenze e 35 gol. Il 9 agosto 2015 Antonio Cassano ha firmato un contratto biennale con la Sampdoria, tornando dopo quattro anni e mezzo ad indossare la maglia blucerchiata numero 99. Sembra che ieri durante l’allenamento di rifinitura prima della partita contro il Milan, Antonio Cassano se ne sia andato all’improvviso urlando e rifiutando di salutare i tifosi. Stamattina la Sampdoria ha rilasciato un comunicato ufficiale per chiarire la faccenda: “In merito a quanto riportato in data odierna a pagina 5 da La Gazzetta dello Sport e già ripreso da alcuni siti, l’U.C. Sampdoria precisa che nulla di quanto riportato e attribuito ad Antonio Cassano è accaduto ieri nel corso della rifinitura svolta in mattinata prima della gara con il Milan. Il calciatore ha svolto regolarmente l’allenamento ed è rientrato in hotel con il pullman della squadra”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Inter, via lo sponsor principale dalle maglie: la beffa dalla Digitalbits