Crisi Lazio: colpa di Pioli? Candreva: “Lui ci allena”

Pubblicato il autore: Cristina G.

pioli1

La Lazio sembra ormai non riuscire ad uscire dalla crisi di risultati in campionato: solo un pareggio nella sfida di ieri contro il Palermo, risultato salvato dal rigore di Candreva e dal buon Marchetti. Per il resto solo tanta confusione: una squadra allo sbando che non riesce a fare quanto viene preparato durante la settimana, un tecnico in difficoltà con il suo secondo che arriva a litigare in panchina con alcuni giocatori.
CRISI LAZIO – PROBLEMI DI SPOGLIATOIO?
Secondo quanto riporta Sky Sport, quella di oggi sarà giornata di confronti a Formello, con Tare a colloquio con Pioli e con gli stessi giocatori mentre non è prevista la visita del presidente Lotito. Fondamentali in tal senso le due prossime gare che vedranno impegnati i biancocelesti giovedì in Europa League contro il Dnipro, e in trasferta in campionato contro l’Empoli.“Non siamo contenti della classica e del risultato di oggi –ha dichiarato Pioli subito dopo la partita -Anche se abbiamo interrotto la striscia negativa non possiamo essere soddisfatti. Manca serenità? Purtroppo sì, ma dipende da noi. In questo momento ci servirebbe passare in vantaggio e invece alla prima occasione andiamo sotto. Abbiamo reagito con confusione, ma con molta volontà”.
Intanto nel corso della partita di ieri si è registrato un crescente nervosismo in panchina: nel corso del primo tempo, infatti, Candreva, Cataldi e Mauricio avrebbero criticato il gioco della propria squadra, irritando il viceallenatore Murelli. Pioli però ha voluto minimizzare la vicenda dichiarando: “C’è stata una discussione con Cataldi già chiarita. È un momento delicato e un pò di nervosismo non può che far bene. Meglio che avere gente piatta”.
CRISI LAZIO – PAROLO “LAVORARE DI GRUPPO, SERGEJ HA LO SPIRITO GIUSTO”
Ai microfoni di Lazio Style Channel, come riporta Lazionews24.com, il centrocampista biancoceleste Marco Parolo ha rilasciato alcune dichiarazioni nel dopo partita: “Non siamo stati bravi a sfruttare le nostre occasioni, anche se loro hanno fatto un’ottima partita e nel secondo tempo hanno avuto le occasioni per passare in vantaggio. Alla fine anche noi abbiamo avuto le nostre per passare in vantaggio, se avessimo vinto si sarebbe parlato di un’altra Lazio. Bisogna analizzare tutta la partita, con criticità, ma sempre con l’obiettivo di crescere e di lavorare di gruppo. Non bisogna fare la caccia alle streghe o soffermarsi sugli individualismi. Tutta la squadra deve lavorare e ognuno deve mettersi a disposizione del proprio compagno, del mister e della società.”Continua poi Parolo “Solo facendo così si può uscire da questo momento. Quando vieni da tre sconfitte è difficile avere la lucidità per fare le giocate giuste, ma bisogna essere bravi a portare a casa una vittoria anche quando non la meriti. Tre punti a noi servivano per muovere di più la classifica e darci più fiducia durante la settimana. Nessuno può risolvere la partita per conto suo, la cosa fondamentale è lo spirito del gruppo e se non c’è questo non si va da nessuna parte. La nuova posizione di Milinkovic? Sergej ha fatto un’ottima partita, si mette a disposizione dei compagni, tatticamente può solo crescere. E’ giovane e ha lo spirito giusto. La Lazio deve ripartire proprio da oggi, nonostante questo risultato possa sembrare negativo”.
CRISI LAZIO – CANDREVA CONTRO PIOLI
Pioli tenta di smorzare i toni ma non manca di fare mea culpa per il rendimento di una squadra che solo l’anno scorso sfiorò la Champions League, ma ad oggi deve incassare anche le dichiarazioni di Antonio Candreva, che col suo rigore ha evitato ai biancocelesti una sconfitta interna col Palermo, e che sembra essere il principale interprete del malcontento creatosi nello spogliatoio laziale. Così è intervenuto Candreva ai microfoni di Mediaset Premium: “Siamo in un momento difficile, non riusciamo ad essere noi stessi e a restare uniti per provare a superare questa involuzione incredibile. Per come si era messa e per come abbiamo giocato è un punto guadagnato, il Palermo meritava il successo senza ombra di dubbio. Pioli chiede carattere e grinta ma non si sono visti, mi chiedete come uscire da questo momento? Chiedetelo a Pioli, è lui che ci allena e ci manda in campo la domenica”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  DAZN Standard nuova offerta: prezzo scontato fino al 2 ottobre