Diana Stefani : “Roma superiore nel derby, peccato mancasse il dodicesimo..”

Pubblicato il autore: Alessandro Cipolla

diana_stefani

Sono passati alcuni giorni ma è ancora caldissimo l’argomento del derby tra Roma e Lazio di domenica scorsa. Ne parliamo con Diana Stefani, Presidente A.P.A.S. ( Accademia per le Arti per le scienze e per lo Sport ), ambasciatrice del Telefono Rosa ed ex presidente della Res Roma Calcio Femminile, oltre che opinionista televisiva e tifosissima giallorossa.

-Prima di parlare della partita non si può non fare una riflessione sul record negativo di spettatori presenti dettato dalla protesta delle curve

Eh si, credo che non ci sia mai stato, nella storia, un derby della Capitale così triste… nonostante la splendida vittoria che la squadra ci ha regalato! Mancava, purtroppo, il “dodicesimo uomo” in campo… Proprio io, che sono cresciuta nel cuore della Curva Sud, in un periodo in cui andare allo stadio era come fare una bella scampagnata in città con la famiglia e gli amici più cari (mio padre era amico di Dante, uno storico beniamino, capo carismatico della tifoseria romanista) di certo, non posso dire di non aver sofferto nel vedere quegli spalti così vuoti e deserti… Capisco che i regolamenti europei, con le nuove normative, impongono alle Istituzioni governative e sportive di adeguare gli impianti, per ragioni di sicurezza, ma condivido la protesta che stanno portando avanti i tifosi (di cui mi sento parte integrante) perché le curve, in generale, sono l’anima e il cuore della nostra tifoseria e, oggi, rappresentano l’unico “legame vero” che esiste ancora tra i tifosi e la squadra, per entrambe le tifoserie, una specie di cordone ombelicale con la città di Roma… l’unica realtà più vicina a quel mondo, ormai lontano… Quindi, toglierci anche quella “fratellanza” e condivisione che, da sempre, esiste la domenica sugli spalti, significa creare davvero delle “barriere” insormontabili! La divisione delle curve in comparti stagni e le multe previste, anche per semplici proteste o per uno scambio di posto, sono provvedimenti esagerati. Oggi, purtroppo, il calcio è diventato un business e, per chi ama questo sport, diventa sempre più difficile avere un contatto con le Società e con i propri beniamini… Porre dei limiti anche all’interno dello stadio, anche in termini di slogan e sfottò tipici di questo sport, si perde una tradizione e soprattutto quello spirito goliardico e quell’originalità che contraddiste il nostro tifo… Il derby di domenica, ne è stato, purtroppo, una desolante testimonianza….

-Nonostante un centrocampo d’emergenza la Roma è riuscita a portare a casa la vittoria, che derby è stato?

Leggi anche:  Consigli Fantacalcio, i giocatori da acquistare all'asta di riparazione: ecco top e sorprese!

Le scelte obbligate di Garcia, legate ad infortuni e squalifiche varie (che hanno davvero dimezzato la squadra, in questa occasione) hanno però dato una dimostrazione di quanti elementi abbia a disposizione la Roma, diversamente dalle passate stagioni… e questo, rende onore e merito al nostro Direttore Sportivo, Walter Sabatini, di aver fatto una campagna acquisti adeguata e necessaria per poter competere con una rosa più completa, non solo in Italia, ma anche in Europa! Dal punto di vista tecnico, fin dal primo minuto, nonostante le polemiche legate al rigore dato alla Roma, la compagine giallorossa ha dimostrato in campo una superiorità tecnica e tattica, costruendo, rispetto alla Lazio, molte più occasioni da goal… e anzi, oserei dire che, il risultato del 2-0, a mio avviso, è stato anche troppo riduttivo, rispetto alle occasioni avute…. C’è da dire che, la Roma, soprattutto nella parte difensiva, deve ancora migliorare… Abbiamo ritrovato un Gervinho che, già dalla domenica precedente, aveva dimostrato di essere in ottima forma, mettendo in seria difficoltà gli avversari, nella fase offensiva e nei contropiedi, regalandoci peraltro uno splendido goal! La Lazio, invece, l’ho vista un po’ sotto tono, a parte quella traversa pericolosa di Felipe Anderson, a metà del primo tempo e poche altre occasioni sparse, in un gioco che è stato comunque sempre nelle mani dei giallorossi! L’unica nota negativa, in un derby comunque abbastanza corretto, è stato l’infortunio di Salah, toccato duramente da Lulic, che ci rattrista molto, visto che dovrà restare fermo per alcune settimane, a causa di una lesione alla caviglia…

Leggi anche:  Consigli Fantacalcio, i giocatori da acquistare all'asta di riparazione: ecco top e sorprese!

-Lo scorso anno la Roma nel girone di ritorno pagò la scarsa vena realizzativa dei suoi attaccanti, quest’anno invece il reparto sembra essere quello di maggior affidamento

Si, rispetto all’anno scorso, con l’inserimento di Dzeko, la Roma quest’anno ha finalmente un attaccante puro, quello che tutti aspettavamo e che, sicuramente, ha rafforzato la squadra, grazie anche ad un collettivo più omogeneo… C’è da dire però che, in realtà, lui sta dimostrando di essere peraltro molto utile anche in fase difensiva e non solo offensiva… è sempre lì, pronto, a fare pressing sugli avversari, non aspetta la palla (come fa di solito una punta) ma gioca un’infinità di palloni, facendo lui stesso salire la squadra, anche in situazioni difficili… Lui, che dovrebbe ricevere assist dai compagni, è il primo a fornire passaggi importanti per concludere al meglio le azioni… Mi sembra che sia già un punto di riferimento importante, a cui la squadra si affida, soprattutto quando è in difficoltà!

-La solida Inter di Mancini, la sorprendente Fiorentina di Sousa, lo scoppiettante Napoli di Sarri o la rediviva Juve di Allegri, chi è la maggior rivale della Roma per lo scudetto?

Leggi anche:  Consigli Fantacalcio, i giocatori da acquistare all'asta di riparazione: ecco top e sorprese!

Secondo me, il Napoli… ritengo che sia una squadra competitiva, ha un ottimo collettivo e, sicuramente, ha un Higuain in più!

-A gennaio nel mercato invernale dove e come deve intervenire Sabatini.

Sicuramente, nel reparto difensivo! Mancano ancora dei piccoli innesti… Rispetto alle due precedenti stagioni, sotto la guida di Rudi Garcia, nonostante le tante polemiche e contestazioni, la Roma è sicuramente cresciuta… Il tecnico, all’inizio, dopo un ottimo campionato che fece risalire la Roma ai vertici, ha avuto però un calo, dovuto probabilmente alla mancanza di giocatori in ruoli fondamentali, ma anche ad una preparazione atletica non del tutto idonea. Da qui, l’importanza di avere, ora, a disposizione una rosa più completa e competitiva! Sicuramente, io credo che abbia giovato anche il cambiamento dello staff tecnico, che sta dimostrando una tenuta fisica della squadra senza dubbio migliore rispetto all’anno scorso! Io personalmente sono molto fiduciosa… Non voglio azzardare pronostici, né allargarmi più di tanto… Ovviamente, come tutti i tifosi, sogno traguardi importanti per la mia squadra… e sono sicura che, quest’anno, avremo un bel campionato. Essendo un po’ scaramantica, incrocio le dita e, intanto, mi godo questa splendida vittoria del derby, che la Magica ci ha regalato! Da romana e romanista nel cuore, mi auguro che, al più presto, si possa tornare alla libertà di tifare in modo libero e spontaneo e di rivedere di nuovo quelle bandiere sventolare alte sotto il cielo di Roma, colorando di giallorosso quella magica e unica immensa Curva Sud!

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,