Montolivo: “Domani dobbiamo vincere”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone Segui

Riccardo-Montolivo

Manca solo un giorno alla grande sfida che vedrà opposte Juventus e Milan che cercheranno di risalire la classifica. Il capitano rossonero Riccardo Montolivo ha rilasciato un’intervista a Il Giornale dove parla del match dello Stadium e non solo. Ecco le sue parole: “Veniamo da un momento positivo, ma non basta: dobbiamo migliorare essendo partiti male. La partita contro la Juve vale tre punti, ma dietro c’è molto di più, può dare fiducia, autostima, insomma quello che ci serve. Quindi da vincere. I bianconeri hanno perso tre fuoriclasse (Vidal, Pirlo e Tevez, ndr). Però hanno un collettivo che fa paura, possono rientrare nella lotta scudetto. Ma domani ci siamo noi e sarà dura anche per loro. Ultima spiaggia per entrambe? No, non è una sentenza, ma un ko complicherebbe ancora di più la situazione. Domani sera dobbiamo essere concentrati e aggressivi come a Roma contro la Lazio. Non a caso avevo detto che quella partita ce la saremmo dovuta ricordare soprattutto per l’atteggiamento. Cosa significherebbe vincere a Torino? La maturità di questa squadra che ha dei valori. Chi può essere decisivo? Spero Cerci perché arriva da un momento positivo, ma non ha ancora fatto gol”. Sull’inizio di campionato del Milan: “È stato fatto un grande lavoro, sono stati corretti tanti errori, ad esempio sulle palle inattive, il nostro punto debole. Dobbiamo migliorare nel gioco, ma soprattutto nella cattiveria, nella voglia di fare risultato a tutti i costi, anche quando si gioca male. La svolta mia e della squadra? La vera svolta è il derby da titolare. Il Milan e anche io a livello personale abbiamo fatto una buona partita. Non giocavo da tempo… O io o De Jong? Ora è più penalizzato lui. Comunque il mio impiego non esclude il suo”. Dopo un grave infortunio ti stai riprendendo: “Gioco nel mio ruolo ideale che coincide con quello in cui venivo utilizzato da Allegri. Che capitano sono? Un capitano che dà l’esempio. Ok le parole, ma niente è più forte dell’esempio. Le voci sulla Juve? Non c’è stato nulla. Rinnovo? Non è la priorità, in questo momento. Comunque voglio continuare in rossonero”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lazio, classifica marcatori all time Serie A: Immobile agguanta Signori