Nazionali, mezza Serie A in gol

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito

Serie A
Le Nazionali, è risaputo, sono spesso una maledizione per chi respira campionato a pieni polmoni e per gli allenatori che si ritrovano a dover lavorare con squadre decimate. Ancora peggio quando un giocatore rimane infortunato in una partita internazionale, senza che il club di appartenenza abbia parola in merito (Gabbiadini, Lichtsteiner e Gervinho). Questa volta però, la sosta ha fatto bene alla Serie A. Sono tantissimi i giocatori appartenenti al nostro campionato che hanno segnato in giro per il mondo mettendosi in mostra con le loro nazionali e candidandosi per recitare un ruolo più importante nei rispettivi club.
Nel tabellino dei marcatori della Croazia sono scritti i nomi di Kalinic, Brozovic e Mandzukic, per la gioia rispettivamente di Fiorentina, Inter e Juventus. La Bosnia, nonostante l’eliminazione dai Playoff per gli Europei, ha esultato per il gol di Dzeko facendo ben sperare Rudi Garcia. Nell’Algeria il terzino Ghoulam ha vestito per una sera i panni del goleador mettendo a segno addirittura una doppietta nella goleada contro la Tanzania: due gol che, unito alla marcatura di Gabbiadini (uscito però per infortunio), fanno felice Sarri.

Leggi anche:  Marek Hamšík ritorno al Napoli per vincere lo scudetto? De Matteis: "Sarebbe meritatissimo"

Sorride il Torino per il gol del venezuelano Josef Martinez, il Chievo esulta per lo sloveno Cesar; la Juventus si rallegra anche dei gol dell’italiano Marchisio e dell’uruguaiano Caceres, mentre Lazio e Milan fanno registrare i gol di Biglia, Candreva e Honda.
Gli allenatori di Serie A troveranno sì un esercito di giocatori stanchi e provati dai lunghi viaggi internazionali, ma anche vogliosi di ripetersi dopo aver provato l’esperienza degli indimenticabili gol con la maglia della nazionale.

  •   
  •  
  •  
  •